mercoledì 26 novembre 2014

Basta una manina per fare Natale (Babbo!)

A Natale divento pazza per i biscotti... più che in tutto il resto dell'anno... non farei altro dalla mattina alla sera... mannaggia al tempo che non basta mai!!!

Questi li avevo preparati l'anno scorso ed avevano avuto un successone!!! 




L'idea è della rivista Più Dolci.... fantastica!! Mia figlia (la manina più piccola della casa) si è prestata entusiasta a fare da "formina umana" ... abbiamo ritagliato dalla pasta frolla (quella che utilizzate sempre, quella che vi piace di più, quella alle mandorle ... fate voi!) tante manine.... dolcissime manine della mia polpetta.... e le abbiamo cotte in forno...

Una volta fredda ho preparato la glassa... si lo so... fatta in casa è facile e veloce.. ma io da qualche tempo utilizzo quella già pronta della Decora (ghiaccia reale per la precisione), è comoda, basta un goccio d'acqua o più a seconda della consistenza desiderata ed è subito pronta.

Come si procede per la decorazione... manina con le dita verso il basso.... ho seguito con una sac a poche piena di glassa bianca il contorno della manina, poi ho riempito le dita e metà palmo... prima che asciugasse il palmo e il pollice li ho riempiti di codette rosse (ma in alternativa si può colorare la ghiaccia e fare direttamente in rosso il cappello)

Ho fatto due puntini per gli occhi, ho messo su due gocce di cioccolato (quelle già pronte per intenderci) e un'altra puntina di bianco per dare profondità all'occhio.... lasciare asciugare ed eccole pronte!!



Troppo carine!!!  Nota... mi sono accorta adesso che sono sparite quasi tutte le foto dal blog, sto cercando di rimetterle un po' alla volta. Se qualcuno ha bisogno di qualche foto in particolare e me lo vuol far sapere le rimetto appena possibile! Grazie!




lunedì 24 novembre 2014

Ma che due pupazzi... di neve eh!

Arriva il freddo... si comincia a pensare al Natale (manca pocooooo) e i miei figli vogliono la neeeeeeveeeeee... vogliono uscire di casa e fare il pupazzo di neeeeeeveeeeeee.... ma qui la neve non arriva mai!!

Dovremmo fare un viaggetto a Milano in certi periodi... quanto era bello svegliarsi la mattina, affacciarsi alla finestra e trovare tutto ricoperto di neve soffice!!!

Beh, ma intanto che si fa? Senza pupazzo di neve che inverno è?

Dai, dai... ricicliamo i rotoloni di carta, i tappi... tutte le cosucce che mamma conserva facendo incavolare papino!!! Hi hi hi hi hi... uno sguardo su pinterest, meravigliosa e insostituibile fucina di idee .... ed ecco pronti tanti pupazzoni di neve, da appendere all'albero, da lasciare in giro per casa come decorazioni, da utilizzare come chiudipacco... mille idee e mille utilizzi!

Con i rotoli di carta sono davvero semplicissimi... occorre solo un rotolo che possiamo colorare con tempera bianca oppure ricoprire con carta bianca (un semplicissimo foglio di carta per fotocopie) a cui attaccare i vari accessori ... anche qui...massima libertà! Cartoncini, bottoni, feltro, qualsiasi cosa abbiate in casa lo potete utilizzare per creare occhi, bottoni, naso, sciarpe e cappelli... basta lasciar libera la fantasia... e con dei bambini in casa... ne abbiamo sempre da vendere!




Qui avevo usato del feltro per le sciarpe, cartoncino per i cappelli e il naso (non so se l'ho mai detto, ma quando mi arrivano le pubblicità per posta, le controllo sempre per vedere se hanno parti colorate o con dei disegni riciclabili, li ritaglio e li metto in uno scatolone di carta da riciclo.. quando mi serve un pezzetto di carta o cartoncino colorato... lì dentro trovo sempre qualcosa che fa al caso mio!), occhietti movibili ...



Con un rotolo tagliato a circa 6 cm avevo fatto solo il viso del pupazzo di neve, due buchi laterali in cui ho inserito un pezzo di scovolino dorato e l'ho appeso all'albero... ma se ci piazzo un bel fondo bianco, può diventare un piccolo contenitore per caramelle da regalare ai compagni di scuola o di noccioline come segnaposto per la tavola natalizia dei più piccoli.


Poi avevo in casa una marea di tappi di bottigliette... con tre tappi dipinti di bianco e lasciati asciugare... ho fatto un altro pupazzo di neve... uniti con colla a caldo, una sciarpina in feltro, occhietti, naso di cartoncino, bottoncini con colori gommosi, un paraorecchie con lo scovolino rosso... da usare per decorare l'albero o come chiudipacco attaccandolo ad un cartoncino con il nome del destinatario!


Insomma, le idee sono infinite.... ma quest'anno...  devo sperimentare anche il pupazzo di neve fatto con i bicchierini di plastica!

A presto!!!



mercoledì 19 novembre 2014

Se la mamma in partenza lascia in frigo gli avanzi....

... solo una quiche ti può risolvere la vita!

Mamma e papà sono partiti ieri per Fatima, avevano programmato questo viaggio da qualche mese ed erano entusiasti di partire, pur con tutti i problemi che abbiamo in famiglia in questo momento... papà poi è partito con la febbre... non poteva venirgli al rientro, no?

E' sempre così... tutto liscio non può andare!

Invece con gli avanzi che ha lasciato la mamma... ci è andata liscia la cena... broccoli lessati, qualche fetta di speck, un pezzo di ricotta... ho quiccato all'istante!




QUICHE BROCCOLI E SPECK, DI CURCUMA SPEZIATA

Ingredienti :  una sfoglia pronta, broccoli lessati (li ho ripassati in padella con un po' d'olio evo), speck (avevo giusto 4 fettine), 250 gr di ricotta, 3 uova, sale q.b, formaggio grattugiato, curcuma 1 cucchiaino, 1 tazzina da caffè di latte.



Ho ripassato in padella i broccoli già lessati con un po' d'olio evo, ho aggiunto alla fine lo speck a listarelle e una spolverata di curcuma.

A parte ho sbattuto le uova con il latte, il formaggio grattugiato, un pizzico di sale (poco perchè già è salato lo speck) e il cucchiaino di curcuma

Ho steso la sfoglia, ho distribuito broccoli e speck, poi la ricotta a pezzetti, poi ho ricoperto con il composto di uova espolverato con altro formaggio grattugiato.

In forno a 200° per almeno una mezz'ora.

E buon appetito!


venerdì 14 novembre 2014

Pannolini, nastri rossi e una renna stortignaccola per una torta... un po' diversa!

Ogni tanto qualche amica mi chiede di prepararle una torta di pannolini per un nuovo nato o un primo compleanno ed io, che mi diverto un mondo a fare queste cose, accetto sempre volentieri .... anche quando il tempo è proprio poco!

Lo scorso anno nel periodo natalizio mi è stato proposto di realizzare una torta per un primo compleanno.

Inizialmente non avevamo pensato al Natale per la decorazione, poi, guardando delle calzine che dovevano essere inserite nella torta, complice un packaging particolare, un'amica ha detto... "Che forte! Sembrano le corna di una renna!"

Subito l'illuminazione! Il periodo è quello giusto, e se la prepariamo in stile natalizio?



Così è nata questa torta con tanto di renna stortiggnaccola ... che non voleva rimanere in piedi... ma che ha fatto comunque la sua bella figura!



Il corpo era una confezione di salviettine umidificate, la testa una confezione di cotonfioc e le corna le calzettine ciabattina... Tutto ricoperto di carta da pacco marroncina e con dei tubicini di cartone al posto delle zampe... che fatica farla rimanere in piedi... una pigrona incredibile.. l'abbiamo dovuta legare alla torta hi hi hi hi hi....


Ecco qui le mitiche corna... almeno il colore era quello giusto!


E poi tanti nastri, disegnini natalizi, mollettine, lecca lecca e fiocchi per decorare al meglio questo regalo!

E tanta tanta soddisfazione quando ti dicono che la mamma è rimasta entusiasta di questa sorpresa! 

Alla prossima!!!
martedì 11 novembre 2014

E focaccia fu...

... avevo già presentato una focaccia dolce con uva fragola qui, ma questa volta l'ho ripreparata cambiando ricetta. 

Ho usato l'impasto della focaccia genovese preparata come mi ha insegnato la mia amica Maura e l'ho arricchita con cannella e zucchero di canna... ci voleva un po' di dolcezza extra con quest'uva che risulta più asprigna delle altre volte. 

Il contrasto tra il gusto neutro della focaccia, il dolce dello zucchero e l'asprezza dell'uva è veramente gradevole.





FOCACCIA CON UVA FRAGOLA E CANNELLA

Ingredienti : 500 gr di farina (400 00 e 100 di farina integrale che avevo in casa da finire), 300 ml di latte tiepido, 90 cc di olio evo, 10 gr di zucchero (circa un cucchiaino), 15 gr di sale fino (un cucchiaino abbondante), 1 lievito di birra (io uso la bustina), un cucchiaino di cannella in polvere

Uva fragola a piacere, zucchero di canna per la superficie, olio di oliva per irrorare

Ho impastato gli ingredienti nella planetaria e lasciato riposare un paio d'ore (anche di più volendo).

Ho ripreso l'impasto, l'ho diviso in due parti una di poco più grande dell'altra.

Ho steso la massa maggiore in una teglia da forno coperta da carta forno e un filo d'olio evo, ho ricoperto con l'uva fragola (priva di semini) e spolverato con abbondante zucchero di canna.

Ho chiuso con l'altra parte di impasto e ricoperto con la rimanente uva fragola, lo zucchero di canna e un filo d'olio evo.

Infornato a 200° per una mezz'ora e lasciata raffreddare.





giovedì 6 novembre 2014

Due torte con uva fragola e farina integrale

Eccoci qua... torna il freddo (anche se oggi, nonostante le previsioni parlavano di pioggia, c'è un vento caldo caldo!)... i bimbi hanno già la tosse, io una sinusite che non mi da tregua... ma almeno posso accendere il forno!!!

Non troppo eh! Che poi il marito si lamenta della bolletta (che in realtà è un po' cara, ha ragione... )

Però giusto giusto per un paio di torte... mi hanno regalato dell'uva fragola che non amo tantissimo, così la riciclo nei dolci e il sapore cambia!

Ho trovato questa ricetta che mi è piaciuta nel blog Arte in Cucina e l'ho rifatta come descritta utilizzando però un po' di farina integrale che avevo in casa, poi, siccome l'uva fragola che mi hanno regalato era particolarmente asprigna ne ho fatta una versione plum cake aggiungendo un po' di zucchero in più.


TORTA E PLUM CAKE CON UVA FRAGOLA E FARINA INTEGRALE

Ingredienti : 150 grammi di latte, 120 grammi di burro, 60 grammi di zucchero (ne ho usati 100 di canna nel plum cake), 2 uova, 300 grammi di farina (100 farina integrale e 200 farina 00), buccia di limone (omessa), 1 bustina di lievito per dolci, 1 pizzico di sale, una pigna di uva fragola (tolti tutti i semini perchè mi da fastidio trovarli mentre mangio la torta, ma so che qualcuno li lascia), granella di zucchero


Ho montato le uova con lo zucchero e il burro morbido e un pizzico di sale.

Ho unito le farine e il lievito alternandole con il latte.

Ho unito l'uva fragola e mescolato con una spatola,

Steso in una teglia rotonda (o nello stampo da plumcake) rivestita di carta forno e cosparso di granella di zucchero.

Ho infornato in forno caldo a 180° per 30 minuti. 




giovedì 30 ottobre 2014

Una casa degna di Halloween... ma senza paura!

Ebbene sì... anche io decoro un angolino della casa per la sera di Halloween... per creare un po' di atmosfera... ma senza far paura a nessuno... mi piace che i miei bimbi si divertano e la cosa finisca lì!

L'anno scorso ho trovato delle finte ragnatele... che faranno anche un po' schifo... ma almeno coprono quelle vere che ci sono in casa ;-)  ne metto un paio sulla vetrata che ho all'ingresso, le tiro un po' di qua e un po' di la... ed ecco un angolo da antro della strega... qualche adesivo buffo e qualche ragnetto appeso... e l'atmosfera è fatta! 

(poi con gli effetti speciali per ritoccare le foto di picmonkey è ancora meglio!)




Caramelle, cioccolatini e lecca lecca pronte per i bambini per "dolcetto o scherzetto" .....  mentre noi aspettiamo il dopo cena per mangiarci una fetta di torta!

Torta al cioccolato... farcita con crema rigorosamente al cioccolato... e tanti zuccherini a tema sul bordo... sopra abbiamo formato con la cioccolata fusa occhi e bocca della zucca e intorno codette colorate gialle, rosse e arancio!



Ma se avete fatto dei mini cupcake come me... con una semplice semplice settevasetti al cioccolato... con poca ghiaccia colorata e i soliti zuccherini ... farete anche prima!





mercoledì 29 ottobre 2014

Decoriamo la casa con portalumini... travestiti da mummie, zucche e fantasmi

Per illuminare la vostra festa di Halloween oltre all'immancabile zucca intagliata (che preparerò il giorno prima con i miei bambini) questa idea dei vasetti è davvero fantastica... quest'anno la voglia di creare è arrivata a mia sorella che ovviamente mi ha contagiata!

Riciclando i vasetti della marmellata ha preparato queste decorazioni. Semplicemente ha decorato l'interno del vasetto con occhi e bocca dipinti di nero (potete usare stencil e colori a smalto), una volta asciutto colorare l'interno del vasetto con i colori preferiti... bianco per i fantasmi, arancione o giallo per le zucche... 


quando è tutto ben asciutto basterà inserire un lumino.... e accendere!


Forte vero?

Poi ha preparato le mummie avvolgendo il vasetto con delle garze, bloccandole con della colla.... un paio di occhietti mobili esternamente e l'immancaile lumino all'interno completano il tutto....


accendiamo??? Ecco qua!!!


Io li trovo troppo troppo carini!!! Altro che paura!!! 

E questi li ha fatti mia sorella... 



martedì 28 ottobre 2014

Trick or treat dell'ultimo minuto!

A chi piace fare "Dolcetto o Scherzetto"? 

I miei figli si divertono un sacco... ma mentre uno deve vincere la sua grande timidezza... l'altra parte subito all'attacco! 

L'anno scorso mentre il mio pauroso settenne mi chiedeva di accompagnarlo a bussare a casa della nostra vicina... la mia piccola sfacciata treenne gli ha detto "Vieni con me!" ha suonato alla porta e quando le hanno aperto ha gridato "Dolcetto o scherzetto"? mentre il fratello rimaneva dietro di lei tutto timoroso!!! Mi fanno morire!!!

E quando i dolcetti li vogliono da voi???

Lo scorso anno ero così di fretta, ma così di fretta che per preparare qualche pensierino per i bimbi del mio palazzo ci ho messo la bellezza di 20 minuti .... più in fretta di così!

Avevo in casa dell carta velina di vari colori (in casa mia carta, cartoncino .... e anche cartacce purtoppo... non mancano mai!) e grazie alle idee scovate su pinterest sono riuscita a realizzare dei pensierini simpatici davvero all'ultimo minuto!

Con della carta velina arancione ho preparato delle mini zucche... un ritaglio di carta arancione su cui ho sistemato 5 caramelle/cioccolatini, chiuso semplicemente avvolgendo le caramelle nella carta e arrotolando sulla sommità la carta stessa, lasciando tipo un piccolo picciolo. Un nastrino di carta verde a ricciolo per fare le foglioline stilizzate e chiuso il tutto con una girata di scotch trasparente. Ultrarapido e ultrapulito (che non guasta mai!)



I fantasmini.... ancora più semplici... ho avvolto in un quadrato di carta velina bianca un lecca lecca di quelli rotondi e sopra con un pennarellino ho disegnato occhi e bocca. Qui non è servito nemmeno lo scotch perchè avvolgendo il lecca lecca la carta si fermava da sola (ma per sicurezza potete anche utilizzarlo)

Li ho sistemati in una ciotolina con un tovagliolo arancione ed eccoli pronti! 






lunedì 27 ottobre 2014

Una frolla .... da brivido ....


Ma no, dai.... non è perchè fa particolarmente pietà!!!

Arriva Halloween... questa festa tanto crititcata che in realtà non amo festeggiare più di tanto nemmeno io... sempre convinta che l'esagerazione, in ogni occasione, faccia diventare tutto insopportabile... 

Devo dire, però, che da quando ci sono i bambini, la festa pensata per loro, quindi intesa solo per divertirsi e non per "esagerare" alla fin fine risulta anche simpatica e divertente! Loro sono contenti, possiamo pasticciare e decorare casa ... ma chi ci ferma più?


Questa settimana ci siamo dedicati alle prove dei biscotti...  e devo dire che siamo rimasti soddisfatti! Avevo ordinato, apposta per l'occasione, un set di quattro mini formine a espulsione da Euronova ... fantasma, zucca, casetta e cappello da strega ... ho utilizzato tutto tranne la casa, ma questa settimana li rifacciamo (sono andati a ruba !!!) e provvediamo ad utilizzare anche quella!

La frolla che ho usato è quella proposta dal "re del cioccolato" Ernst Knam in una delle sue trasmissioni ... devo dire che l'ho trovata troppo dolce per i miei gusti, considerando anche che i biscotti sono stati decorati con la ghiaccia (zucchero su zucchero... a chi piace!), però ha un'ottima consistenza e friabilità! La riutilizzerò togliendo una parte dello zucchero.

Questi gli ingredienti : 125 gr di zucchero, 125 gr di burro, 2 gr di sale, 50 gr di uovo (circa uno intero grande), 200 gr di farina (io ne ho usata un po' di più), 2 gr di lievito (che io non ho usato perchè non li volevo gonfi)

Una volta preparato l'impasto e fatto riposare una mezz'ora in frigo ho preparato i biscotti con le formine e li ho cotti per 10-12 minuti a 180 gradi. Una volta raffreddati li ho decorati con la ghiaccia bianca della Decora a cui basta aggiungere un po' d'acqua e il colore che si desidera ed è subito pronta! 

Ed ecco la nostra frolla da brivido! 

lunedì 6 ottobre 2014

Torta di mele con yogurt e marmellata di arance

Questa torta di mele l'ho già proposta un paio di volte qui e qui  in versione cioccolatosa.

La ricetta è quella della mia amica Lolly che è sempre una garanzia di successo!



Questa volta ho modificato un po' la ricetta ma la bontà della torta non è cambiata!

TORTA DI MELE CON YOGURT E MARMELLATA ALLE ARANCE

Ingredienti : 100 ml di olio di semi, 100 gr di zucchero semolato, 250 gr di farina , uno yogurt al limone e un cucchiaio di latte, 3 uova, 1 bustina di vanillina, 1 bustina di lievito, 1 cucchiaino di sale, la buccia grattugiata di un limone, 3 mele, qualche cucchiaio di marmellata di arance, zucchero di canna un paio di cucchiai.



Ho sbucciato le mele e le ho irrorate con un po' di succo di limone.
Ho imburrato e infarinato una tortiera, ho versato il composto.


Ho lavorato le uova con lo zucchero semolato e un pizzico di sale.
Ho unito la farina mescolata con il lievito e la vanillina, lo yogurt e il latte, la buccia grattugiata del limone.

Ho versato 3 cucchiai sparsi di marmellata di arance e sopra ho disposto le mele a raggiera spingendole leggermente dentro l'impasto.


Ho cotto a 170° circa 40 min e infine, una volta fredda, ho spolverato di zucchero a velo.

Hmmm... non so a voi... ma a me la torta di mele fa sempre gola!!!
La torta più semplice e più gradita che c'è!



martedì 30 settembre 2014

Di quando prepari una torta di rose e ti ritrovi a vincere un viaggio!!!

Eh... son soddisfazioni!!!



E' un periodo un po' così... con papà ricoverato... ma questa è stata un piacevole parentesi di "felicità" .... 

E' il terzo anno che partecipo al concorso che la mia Parrocchia organizza per la festa di Santa Maria Maggiore... e questa volta ho vinto un bel viaggio ... ancora non so dove perchè non ho avuto il tempo di andare a ritirare il premio... però... wow!

I premi erano due... una targa per la torta più bella e appunto un viaggio per la torta più buona....

La ricetta è sempre la stessa, stracollaudata, che mi piace molto, ossia quella della treccia rustica del bimby, è semplice, delicata e buona.

Non cambiando ricetta, avevo puntato sulla decorazione ... invece a quanto pare, è piaciuto anche il gusto, perchè è proprio con quello che ho vinto!

Ho preparato come sempre le rose singolarmente, perchè vengono molto più belle e scenografiche. Ho imparato a farle seguendo i consigli del blog "Arte in cucina" (un genio!!!) e da li non mi schiodo più!

Nei vecchi post delle torte che ho preparato l'anno scorso e due anni fa ci sono tutti i passaggi per realizzare le rose.



Quest'anno ho preparato tre diversi ripieni e ben 4 teglie (da 12 muffin ciascuna) per decorare la torta : salsiccia e funghi, speck e melanzane, patate e bresaola.

Salsiccia e funghi : ho spellato 2 salsicce, rosolate con un filo d'olio, a parte ho rosolato i funghi con olio e uno spicchio d'aglio. Una volta pronti ho tolto l'aglio, li ho uniti,  e li ho un po' triturati. Mescolato con della ricotta (o un formaggio spalmabile-cremoso) per creare una specie di crema con cui ho farcito le rose.

Speck e melanzane: ho preparato le melanzane a funghetto, con due pomodorini freschi (o un po' di sugo va benissimo) poi le ho un po' frullate. Ho aggiunto provola affumicata e parmigiano, poco pangrattato per addensare e le ho stese sopra la striscia di pasta su cui avevo già steso una fetta di speck.

Patate e bresaola: ho tagliato una patata a cubettini, l'ho passata in un cucchiaio di pangrattato e uno di parmigiano e l'ho rosolata in padella con un filo d'olio.. ha fatto la sua bella crosta e poi l'ho frullata aggiungendo un pomodorino secco. Ho unito anche qui un po' di ricotta e della provola e l'ho stesa sopra una fetta di bresaola.

Ho preparato le rose, spennellate con latte e uovo e decorate con un po' di semi di papavero (ultimamente li metto ovunque!)

Poi mi sono dedicata alla decorazione... ho realizzato una torta a tre piani.


Tre piani preparati con carta riciclata da scatoloni di cartone.




Il bordo ricoperto con cartoncino ondulato bianco e un nastro in cartoncino colorato blu (in tre tonalità, uno per piano).

Dei banner con la scritta "Santa Maria Maggiore" a decorare i piani.


Le rose nei pirottini bianchi e azzurri, fissate ai vari piani con stuzzicadenti da spiedini, oltre ad un vassoio sulla cima della torta e siamo pronti!



E adesso... aspettiamo momenti migliori per goderci il viaggetto!!!
lunedì 1 settembre 2014

Compleanno Minions .... torta a due (finti) piani

Quest'anno mio figlio se ne viene fuori con la bella idea di chiedere una torta a più piani per il suo compleanno... a parte che non sarei in grado di farne una... ma di sicuro non avrei avuto il tempo per realizzarla, il pensiero che poi bisognava trasportarla alla ludoteca, assemblarla... no no... ho subito pensato ad una scorciatoia...  meglio fare una finta torta a piani....

così ho realizzato una base in cartoncino (non sono riuscita a trovare quelle belle basi in polistirolo dell'altezza giusta... ma adesso so dove trovarle!) che ho decorato con pasta di zucchero. Sopra questa base ho messo la torta vera e propria e sopra un'altra base rivestita di pasta di zucchero decorata con un un pupazzetto Minions e una tortina...

Certo, non è una di quelle belle torte che si vedono nelle riviste... ma per noi comuni mortali.... ha fatto la sua bella scena!!

Allora.. la base è realizzata con una scatola in cartone, ritagliata e riassemblata nella misura che mi serviva. L'ho rivestita prima con carta stagnola e poi con pasta di zucchero bianca che ho decorato con disegnini e scritte varie, sempre in pasta di zucchero colorata.


 Sopra ho messo la torta vera e propria... ho dovuto coprire parte della superficie del cartone con del nastro per torta blu perchè non avevo fatto bene il calcolo con la pasta di zucchero.



La torta era un semplice pan di spagna farcito con crema al cioccolato fondente.

E sopra ho messo questo (diciamocelo... è uno sgorbietto.. ma chissenefrega uahuahuahuahauh) tipo topper, che poi i miei figli si sono mangiati (non so come fanno.. io la pasta di zucchero non la amo troppo da mangiare!) nei giorni successivi (era fatto con i rimasugli di torta e poi ricoperto di pasta di zucchero)





I bimbi sono rimasti entusiasti e mio figlio super contento... e questa è stata la soddisfazione più grande!




giovedì 28 agosto 2014

Verdure al curry e straccetti di pollo

Peccato che il curry in casa piaccia solo a me, se no lo preparerei più spesso... questa volta ho approfittato dell'assenza del maritino per prepararmi un contorno veloce ma saporito da abbinare a degli straccetti di pollo che avevo preparato per i bambini...

... così siamo rimasti tutti soddisfatti!

STRACCETTI DI POLLO CON VERDURE AL CURRY 

Ingredienti : una o due patate medie, tre carotine, mezza cipolla, due manciate di piselli (io ho usato quelli congelati), sale q.b., olio evo, un bicchiere di latte, un cucchiaino di farina di riso, un cucchiaino abbondante di curry (o a vostro piacere)

Mezzo petto di pollo, farina di semola e farina di riso.




In una padella ho versato olio evo, la cipolla tagliata a tocchetti e le carotine a tocchetti.

Ho aggiunto i piselli e la patata e ho lasciato cuocere un quarto d'ora circa.

Ho unito in 2 o 3 volte il bicchiere di latte in cui avevo mescolato la farina e il curry, il pizzico di sale ed ho lasciato cuocere a fuoco lento per 10 -15 minuti (vedete voi come vi piacciono le verdure, se più o meno croccanti) fino a far addensare la salsa.

Ho servito insieme al pollo che ho preparato tagliato a listarelle, infarinato con due cucchiai di farina (uno di riso, uno di semola) e rosolato in olio caldo.



lunedì 25 agosto 2014

Compleanno Minions.... come presentare i panini!

Nuovo post per il compleanno a tema Minions... 

Adoro Pinterest... fonte inesauribile di idee.... se vuoi organizzare un compleannoi o una festa do qualsiasi genere... sei sicura di trovare idee di tutti i tipi... 

Questa dei panini incartati mi è piaciuta subito, sia perchè a vederli così danno già l'idea della festa, sia perchè dovendoli trasportare, ero sicura di trovarli poi intatti nelle loro confezioni.


La realizzazione è semplicissima... per ogni panino serve un tovagliolino con cui avvolgerlo, delle strisce di cartoncino colorato (in tema con la festa) e dei disegnini da incollare, scotch biadesivo e pinzatrice.

La nostra festa era dedicata ai minions per cui abbiamo utilizzato i colori blu e giallo.... 
tovagliolino blu, striscetta gialla ed etichetta; tovagliolino giallo, striscetta blu ed etichetta.....

Avvolgo i panini nei tovaglioli, li fermo con le strisce colorate che poi chiudo con una pinzatrice, attacco l'adesivo in cima con lo scotch biadesivo.... e sono subito pronti... carini vero?
martedì 19 agosto 2014

Frittelle di alici

Mia madre ogni tanto si presenta a tavola con qualche novità, di solito molto gustosa e che piace a tutti, e asserisce di averla già preparate in precedenza... ma non è verooo!!!

Io non le avevo mai mangiate queste frittelle di alici, però le mangerei ancora perchè sono davvero buone e un'ottima alternativa alle solite alici impanate e a quelle marinate! Noi ne abbiamo fatto un secondo, ma ovviamente sono anche buone come antipasto!



Ho visto in giro che ci sono diverse preparazioni, mia madre le ha fatte con patate, formaggio e prezzemolo.



FRITTELLE DI ALICI

Ingredienti ... boh... io andrei ad occhio ;-)  diciamo una patata (piccola) lessata per una quindicina (ventina) di alici, 2 uova, parmigiano grattugiato e prezzemolo q.b. , sale, un cucchiaio di farina di riso

Mescolare le alici, lavate, spinate e tritate con il coltello (volendo ripassate con pochissimo olio in padella), con la patata lessata e schiacciata.

Sbattere le uova con il parmigiano, un cucchiaio pieno di farina di riso, prezzemolo e un pizzico di sale e unirvi il composto di alici e patate.

Dovreste ottenere un composto sodo ma morbido, se risulta troppo morbido unite un altro cucchiaio di farina. 

A questo punto friggetelo a cucchiaiate in olio ben caldo o disponetelo in una placca ricoperta di carta forno, irrorate con un filo d'olio e cuocete una decina di minuti per parte (o finchè non saranno ben dorate) in forno caldo a 180°


Io ho apprezzato!
giovedì 14 agosto 2014

Fagottini prosciutto e crescenza con sesamo e semi di papavero

Che preferite... dolce o salato?  

Beh... un dolce è sempre un dolce... e solitamente da quello vengo attirata... a volte però mi pare più per abitudine che per vera voglia... perchè quando mi propongono uno sfizio salato... difficilmente riesco a resistere!!!

Anche questa proposta è nata per riciclare degli avanzi... quando hai qualcosa che è rimasta dalla cena... basta comprare della pasta sfoglia... e non si butta via niente!


Avevo un po' di prosciutto misto e della crescenza da finire, così li ho mischiati per preparare questi fagottini golosi.. li ho cotti un po' troppo, ma han fatto il loro dovere! Mio marito ha apprezzato! 

FAGOTTINI PROSCIUTTO E CRESCENZA


Ingredienti per 8 fagottini : avanzi di prosciutto (io avevo crudo e cotto), 100 gr di crescenza o altro formaggio morbido, una sfoglia rettangolare, semini di sesamo e papavero, latte per spennellare.

Ho diviso in 8 rettangoli la sfoglia.

Per ogni rettangolo ho farcito una metà con prosciutto spezzettato e crescenza, ho decorato l'altra metà con tagli verticali. Ho richiuso schiacciando per bene con una forchetta e spennellato con latte. Sopra un po' di sesamo e di papavero.

Ho infornato per una ventina di minuti (anche meno, i miei erano fin troppo cotti, comunque basta controllare la doratura. 


 Un'idea veloce, anche per un buffet ... oltre che per riciclare gli avanzi! 




lunedì 11 agosto 2014

Riciclando... le scatole dei dvd

Amo molto guardare i film, oltre che andare al cinema, e negli anni mi sono data alla pazza gioia con gli acquisti, specialmente in quel bel periodo in cui andavo alla scuola per infermieri, prendevo il mio bell'assegno di studio e vivevo spesata di tutto con mamma e papà.. che bella vita!!!

Negli anni ho quindi accumulato diversi film, ma lo spazio ahimè... non aumenta, anzi, sembra sempre diminuire... così dopo un po' ho iniziato ad eliminare i contenitori in plastica e a conservarmi i dvd in custodie multiple. 


Però... da vera maniaca del riciclo.. mi dispiaceva buttarli... così pensando ad un nuovo utilizzo... li ho trasformati in portafoto....

Questo è l'ultimo lavoro che ho preparato per uno swap "libero" con le amiche del gruppo Facciamoswap... vi piace? Qui ho utilizzato 3 custodie.




Questo è il portafoto.... 


Per prima cosa inserisco al posto della locandina del film un foglio in una tonalità in accordo con il progetto che ho in mente. In questo caso il foglio era color crema.

Poi ho creato con del cartoncino rigido di recupero (una scatola) una cornice che ho rivestito di carta da pacco. Infine l'ho decorata con rafia, washi tape, fiori in cartoncino e bottoni e incollata sulla custodia del dvd.

Ho utilizzato ancora della rafia per creare dei cordoncini con cui unire altre custodie decorate. Le ho appese utilizzando da un lato tutta la larghezza del dvd e dall'altra i gancetti che si trovano internamente.

Questa parte invece è decorata da una lavagnetta a forma di casetta. Ho utilizzato sempre del cartoncino questa volta rettangolare e di poco più grande della custodia. L'ho rivestito con carta da pacco, incollato sulla custodia e decorato con la lavagna e con fiori fatti di cartoncino (colorato con dei tamponi), bottoni e rafia.


L'ultima parte è diventata un porta memo e appendi chiavi.



Ancora un cartoncino rettangolare rivestito di carta da pacchi e decorato con appendini, sagoma in legno rivestita, post-it e un porta penna (con penna) che ho creato partendo dalla pipetta trasparente in cui si conservano le bacche di vaniglia (anche queste conservo... tutto può far brodo!!!) e rivestita con washi tape a pois. Della penna (una semplice bic) ho rivestito solo il tappo che fuoriusciva dalla pipetta.

Ed ecco qualche particolare.



Devo dire che questo progetto mi ha molto entusiasmato.. primo perchè ho finalmente capito cosa farne di tutte quelle custodie... e poi perchè mi ha dato nuove idee.... sia per fare portafoto singoli (oltre che in serie) che per portachiavi da posizionare all'ingresso.

Non vedo l'ora di realizzarne altri!