mercoledì 1 ottobre 2008

La pizza di spaghetti

frittata di spaghetti_ 007a


Questa è una delle prime ricette che mia suocera mi ha fatto assaggiare quando ci siamo conosciute, tutti in famiglia ne andavano matti e io mi sono subito accodata... è una semplice frittata di pasta (ma ricca come solo qui riescono a fare), ed è davvero buonissima.


Mio marito che ne va matto (ma va?? che goloso!!) ogni tanto mentre siamo a tavola salta su con questa frase "Amo sai cosa avrei voglia di mangiare???" .... e la risposta è sempre questa.. pizza di spaghetti!!


Noi la prepariamo così : 300 gr di pasta (a me piace usare i bucatini, perchè la frittata risulta più leggera viste le "prese d'aria" che ci sono in questo formato di pasta, mentre con gli spaghetti risulta un po' troppo compatta, almeno per me), 3 uova, parmigiano a piacere, 125 gr di ricotta, circa 150 gr di formaggi a pasta molle a piacere (mozzarella, galbanino, provola ecc), sale e pepe. La ricetta di mia suocera prevedeva anche salame a cubettini (o altri insaccati che più ci piacciono), ma a mio marito piace più semplice (che poi semplice lo è per modo di dire!!)


Si cuoce la pasta in abbondante acqua salata. A parte si sbattono le uova con il sale, il pepe e il parmigiano. Scolata la pasta la si condisce con il composto di uova (tipo una carbonara, ma le uova devono rimanere più liquide perchè poi si devono rapprendere mentre cuoce la frittata) e si aggiungono i pezzi di formaggi. Un consiglio io quando scolo la pasta la lascio raffreddare (unta con un poco di olio d'oliva per non farla attaccare) prima di unirla ai formaggi, altrimenti questi si sciolgono e si attaccano tutti tra di loro).


Poi si scalda poco olio in una padella antiaderente e si versa tutto il composto. La padella deve essere a bordi alti e adeguata alla quantità di pasta, io per esempio ho la casa piena di padelle enormi e nessuna che vada bene per 2 persone, perciò ho usato una padella un po' grande e la pizza è venuta un po' bassa (quando viene bella alta ... non so, rende meglio!! Una volta per stare a sentire mio marito ho preparato mezzo chilo di pasta Rolling Eyes ... la pizza era alta e buonissima,,, ma l'abbiamo mangiata per 3 giorni!! E io che lo sto ancora a sentire!! d'oh!) Sono comode quelle padelle doppie che si possono girare senza dover spostare la frittata.


Si lascia cuocere coperto finchè non si rapprende e come una normale frittata si gira per farla rapprendere dall'altro lato. I formaggi formeranno delle belle crosticine dorate.


frittata di spaghetti_ 004a


Una volta pronta ecco come si presenta.


frittata di spaghetti_ 002a


Un'ultimo consiglio, preparatela in anticipo, una volta riposata si taglia meglio e la pasta assorbe ben bene il condimento...


Ah.... è un piatto unico... nonostante la leggerezza  sorrisosorrisosorriso

4 commenti:

  1. utente anonimo1 ottobre 2008 19:34

    Certo che ne è passata di acqua sotto i ponti da quel capodanno in cui un piatto di gnocchi si trasformò in un piatto di semolino..Ricordi? Che dire....Il tuo blog è diventato un mio appuntamento quotidiano...Quando mi collego ci faccio una capatina a vedere se ci sono novità...e oggi , leggendo la tua ricetta ho pensato a mia madre...Anche lei la faceva...una versione rivisitata..ovvero....Quando avanzava la pasta lei il giorno dopo apriva il frigo e guardava cosa di bello c'era da aggiungere alla pasta per farne uscire una frittata condita....gli ingredienti non erano mai i soliti (dipendeva dagli 'avanzi' in frigo) ma devo dirti che il risultato era sempre strepitoso...leggero ...ma strepitoso :-))) Rivedendo le foto della tua frittata ho fatto un tuffo nel passato...
    P.s: ho fatto vedere le foto dei tuoi biscotti alla Mary ..è impazzita...devo stamparle la ricetta :-))

    RispondiElimina
  2. utente anonimo1 ottobre 2008 19:34

    Certo che ne è passata di acqua sotto i ponti da quel capodanno in cui un piatto di gnocchi si trasformò in un piatto di semolino..Ricordi? Che dire....Il tuo blog è diventato un mio appuntamento quotidiano...Quando mi collego ci faccio una capatina a vedere se ci sono novità...e oggi , leggendo la tua ricetta ho pensato a mia madre...Anche lei la faceva...una versione rivisitata..ovvero....Quando avanzava la pasta lei il giorno dopo apriva il frigo e guardava cosa di bello c'era da aggiungere alla pasta per farne uscire una frittata condita....gli ingredienti non erano mai i soliti (dipendeva dagli 'avanzi' in frigo) ma devo dirti che il risultato era sempre strepitoso...leggero ...ma strepitoso :-))) Rivedendo le foto della tua frittata ho fatto un tuffo nel passato...
    P.s: ho fatto vedere le foto dei tuoi biscotti alla Mary ..è impazzita...devo stamparle la ricetta :-))

    RispondiElimina
  3. E come scordare quel Capodanno? Gli gnocchi più brodosi che abbia mai mangiato!!! :o))))))
    La ricordo anche io la cucina di tua mamma, e la sua ospitalità tutta per me quando venivo da voi a mangiare... e le orecchiette??? Chi se le scorda!!! Le sue ricette, la sua cucina sono una parte di lei che ti rimarrà sempre addosso.
    Sono contenta che i biscotti siano piaciuti alla Mary... aspetta quando preparerò i vassoi per Natale!!! Ho già in mente un paio di ideuzze!!!

    RispondiElimina
  4. E come scordare quel Capodanno? Gli gnocchi più brodosi che abbia mai mangiato!!! :o))))))
    La ricordo anche io la cucina di tua mamma, e la sua ospitalità tutta per me quando venivo da voi a mangiare... e le orecchiette??? Chi se le scorda!!! Le sue ricette, la sua cucina sono una parte di lei che ti rimarrà sempre addosso.
    Sono contenta che i biscotti siano piaciuti alla Mary... aspetta quando preparerò i vassoi per Natale!!! Ho già in mente un paio di ideuzze!!!

    RispondiElimina