giovedì 30 ottobre 2008

Blog Candy

BLOG CANDY!!!!!!!!






Come non partecipare ad un blog candy quando in premio c'è qualcosa realizzato dalla bravissima Fiore ?



L'estrazione avverà il 6 novembre!




Non che sia molto fortunata in queste cose (però questo mese ho vinto un libro con un concorso su donna moderna.. sarà per compensazione che ultimamente non ne va una dritta? Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes ) ma tentare si sa che non nuoce!!!

domenica 26 ottobre 2008

Albero Natalizio di biscotti

Biscotti Natale 2007_ 009


Stavo pensando alla mia amica Anna che cerca qualche idea per dei regali "dolci" a tema natalizio e mi sono ricordata che l'anno scorso anche io ero alle prese con gli stessi pensieri... e che alla fine avevo realizzato per amici e vicini di casa un alberello fatto di biscotti.


Avevo trovato delle formine a stella di misure diverse, vendute in un'unica confezione


e "rubando" un po' di idee tra Prove dei Cuochi (l'albero) e Colline Fatate (la glassa) avevo composto il mio alberello.


Con della pasta frolla già pronta (avevo una fretta in quei giorni!!) avevo preparato i biscotti, per ogni albero mi serviva un biscotto di ogni misura (uno per ogni formina, nella mia confezione avevo 6 stelle)


Avevo preparato la glassa con questa ricetta di Nightfairy : 225 gr di Philadelphia, 170 gr di burro, 300 gr d zucchero a velo, 1 cucchiaino di essenza di vaniglia.


Sbattete il formaggio con il burro morbido, aggiungete la vaniglia e poco per volta lo zucchero a velo, fino ad avere una crema soffice. La crema è stata poi colorata con coloranti alimentari liquidi e lasciata in frigo a solidificare (d'oh!che poi quando l'ho regalata non era ancora bella soda e l'albero si è un po' ammosciato... ma voi preparatela in anticipo e lasciatela in frigo per un bel po')



Ho composto l'albero... la base è il biscotto più grande. Sopra di questo posiziono il biscotto successivo "incollandolo" con un pochino di glassa e così via con tutti e sei i biscotti terminando con il più piccolo. I biscotti li ho sovrapposti ruotandoli per non far finire le punte una sopra l'altra ma leggermente sfalsate. Una volta composto l'albero si lascia in frigo almeno una mezz'ora perchè si incollino bene tra di loro i biscotti.


Successivamente con un sach a poche ho distribuito la glassa lungo l'albero per creare gli aghi dell'abete e li ho decorati con mm's colorate.


Biscotti Natale 2007_ 002


Ho rimesso in frigo a solidificare (o almeno avrei dovuto...Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes ) e per ultimo, prima di consegnarli, li ho innevati con lo zucchero a velo.


Messi in un piattino di plastica rosso e chiusi con della carta trasparente facevano proprio una gran bella figura!!!


Biscotti Natale 2007_ 008


Ho ricevuto un premio!!!

Emozioneeeee..... Il 22 ottobre ho ricevuto un premio da  Milena inaspettato e graditissimo!!! Mi dispiace per la tua dieta... ma sono contenta che quello che preparo ti piaccia!!



 


Ora... pur non essendo io tipa da premi e premiazioni (sono pur sempre una timidona un po' solitaria) voglio accettare il premio e cogliere così l'occasione di far conoscere a chi segue questo mio blog altre persone che considero decisamente moooolto più creative di me.


Riporto quindi le regole:


Questo è un premio che riconosce i valori che ogni blogger dimostra ogni giorno nel suo impegno a trasmettere valori culturali, etici, letterari e personali. In breve mostra la sua creatività in ogni cosa che fa.
Regole:
1)Accettare e visualizzare l'immagine del premio e far rispettare le regole
2)Linkare il blog che ti ha premiato
3)Premiare altri 15 blog e avvisarli del premio


ed eccomi a farvi da cicerone in questo tour tra i miei blog preferiti, che sono un appuntamento quasi quotidiano per me (almeno ogni volta che ho tempo di sedermi al pc) e da cui spero sempre di riuscire a "rubare" un po' di quella sana e meravigliosa creatività di cui sono intrisi...



Ed ora viene il bello... mi tocca avvisarle tutte del premio!!!

mercoledì 22 ottobre 2008

Palle natalizie tecnica patchwork senza ago

Qualche anno fa ho trovato su un libro questa tecnica per decorare le forme di polistirolo e mi è subito piaciuta. Vedevo in giro palle natalizie decorate e immaginavo fosse una cosa assolutamente difficile da fare, in realtà è molto semplice... più semplice a farlo che a spiegarlo... però ci provo.

Allora... iniziamo dagli ingredienti... ehmmm, sì dall'occorrente!!!

Servono... una pallina in polistirolo della grandezza che preferite, un taglierino, dei pezzi di stoffe con fantasie natalizie, un nastrino di raso e uno spillino. 

Questa è una pallina in polistirolo, non so se si vedono bene, comunque ci sono già disegnate delle linee. Possiamo definirli i "meridiani e i paralleli" della sfera. 



Seguendo queste linee si possono creare dei disegni a vostro piacere. 

Ad esempio per fare la sfera a spicchi si seguirà la linea dei meridiani, per dei cerchi la linea dei paralleli. 
Se iniziamo a tracciare i meridiani e i paralleli formiamo alla fine un reticolo. 
Le linee e i vari punti si possono unire a piacere per creare delle forme geometriche come triangoli, rombi ecc. che poi andranno decorati. Non so se si capisce come l’ho descritto … ma a fare è molto più semplice… 

Una volta deciso il disegno (che per comodità potete ripassare con un pennarello a punta fine per evidenzirlo) si inizia ad incidere con il taglierino le linee delle varie figure che dovremo poi rivestire. 



L'incisione dev'essere un pochino profonda perchè all'interno verrà inserita la stoffa, ma non deve rovinare troppo il polistirolo. 



Copriamo la prima figura... prendiamo un pezzetto di stoffa un pochino più grande della forma che dobbiamo rivestire e pian piano con l'aiuto del taglierino premiamo in corrispondenza della linea di incisione infilando un po' di stoffa. Poi con una forbicina tagliamo la stoffa in eccesso e sempre con il taglierino infiliamo completamente la stoffa nella fessura tirandola (la stoffa) per farla aderire bene al polistirolo.  






Ripetiamo quindi l'operazione per tutte le figure disegnate, alternando le stoffe.  



Alla fine prendete un pezzetto di nastro di raso e incollatelo o fissatelo con un piccolo spillo alla pallina… 




ed eccola pronta da appendere!! 


Amaretti "di famiglia"

Questa è la ricetta degli amaretti della mia nonna e della mia mamma.


E' la prima volta che provo a farli e devo dire che sono venuti proprio buoni... anche se quelli che mi prepara la mia mamma... sono molto meglio di questi (mammaaaaaaaa!!!!! vieni un po' qui a farmi le coccole!!!!). Però, dai, ci vuole sempre un pizzico di esperienza quando si preparano i dolci, la prossima volta assomiglieranno un po' di più a quelli che mi prepara lei!


Ecco la ricetta : 850 gr di mandorle, 200 gr di mandorle amare, 1 kg di zucchero, albumi (inidicativamente un albume per ogni etto di mandorle, ma la mamma consiglia di metterne meno e di valutare man mano che si impasta), la scorza grattugiata di un limone (possibilmente non trattato)


Si tritano le mandorle e si mescolano allo zucchero. Si aggiungono gli albumi (vanno prima un po' sbattuti) e la scorza del limone e si impasta fino ad ottenere un composto omogeneo. L'impasto va lasciato riposare, anche per 12 ore (è possibile impastare la mattina e cuocerli la sera... o viceversa)


Amaretti_ 001


Dopo il riposo si preparano delle palline e si dispongono un po' distanziate sulla placca del forno ricoperta di carta da forno. Si mette un pochino di zucchero sopra ogni pallina e si inforna (a forno già caldo) a 160° per 20-30 minuti.


Amaretti_ 006


Gli amaretti devono giusto colorirsi un po' in superficie ( i miei diciamo che sono un po' troppo cotti)


Ecco come sono venuti...


Amaretti_ 007

giovedì 16 ottobre 2008

Polpette di melanzane

Altra ricetta regalatami dai miei suoceri è questa delle polpette di melanzane... smile


Polpette di melanzane_ 006


Ingredienti... 2 melanzane (meglio quelle nere, non troppo grandi che sono piene di semini), 1 uovo, mollica di pane ammollata in acqua (o nel latte), pangrattato e parmigiano q.b., sale (non molto perchè solitamente le melanzane sono già saporite).


Preparo le melanzane, lavate, sbucciate e tagliate a cubetti le cuocio in pentola antiaderente con uno spicchio d'aglio, un filo d'olio ed eventualmente un po' d'acqua per non farle attaccare (tipo melanzane a funghetto). Una volta pronte le lascio raffreddare.


Poi preparo come per le polpette di carne... aggiungo alle melanzane un uovo, un paio di cucchiaiate di parmigiano (o grana, mi scordo sempre di dirlo... noi usiamo il parmigiano principalmente perchè è il formaggio che usa il bambino e compriamo solo quello, ma il grana o il pecorino vanno benissimo e danno anche più sapore), un paio di cucchiaiate di pangrattato e la mollica ammollata e ben strizzata, un pizzico piccolo di sale e mescolo bene il tutto.


A questo punto preparo delle polpette grandi più o meno come un uovo e le friggo in olio ben caldo.


Sono buone anche fatte al forno e se si vuole che siano un po' più croccanti si possono passare nel pangrattato prima di friggerle.


Questa volta siccome avevo in casa un po' di pancetta e di provola avanzate dalle crocchette... le ho frullate e unite al composto... la golosità... aguzza l'ingegno... e allarga la pancia, ma vabbè... questa è un'altra storia!  sorriso sorriso sorriso

Crocchette di patate con provola e pancetta

Ci sono periodi che guardo "La prova del cuoco" e non mi ispira niente di niente.. mentre in queste settimane... gnam gnam... mi viene l'acquolina!!!


Ho visto (sempre preparate da Anna Moroni) queste crocchette di patate fatte al forno che dicevano "Mangiaci mangiaci" e non ho resistito al richiamo...


Crocchette_ 006


La ricetta... 3 patate, 2 tuorli, parmigiano, provola affumicata, sale e 12 fette di pancetta.


Crocchette_ 001  Le patate (ingrediente meraviglioso!!!) vanno lavate e messe a cuocere per circa 40 minuti in una pentola d'acqua salata, una volta cotte si sbucciano e si schiacciano con il passapatate per ridurle in purea. A questo punto si uniscono i 2 tuorli, il parmigiano e un pizzico di sale (io la prossima volta non lo metterò, perchè la pancetta è già molto salata e basta ad insaporire le patate). Il composto deve risultare compatto per cui se occorre si può aggiungere un po' di farina o di fecola di patate per legarlo meglio.                


Ad impasto freddo ormai freddo si preparano le crocchette, si prende un po' di patate, si inserisce all'interno un pezzetto di provola (tagliata a bastoncino non troppo grande) e si richiude la crocchetta in modo che il bastoncino di formaggio sia bene all'interno. Compattare per bene perchè non si apra poi nel forno. Usciranno circa 12 crocchette. Io avevo in casa delle fette di formaggio e ho usato quelle, ma la forma a bastoncino è migliore, perchè non lascia spazio all'interno della crocchetta e non si scioglie subito (strabordando all'esterno) come invece ha fatto la fettina.


Crocchette_ 002


Crocchette_ 003


Una volta pronte le crocchette si avvolge intorno ad ognuna una fetta di pancetta in modo da lasciare libere solo le estremità e si mette in forno caldo a 200° per una decina di minuti (anche meno) giusto per abbrustolire un po' la pancetta e far sciogliere il formaggio.


Eccole pronte per il forno.


Crocchette_ 005


Ah, si possono anche scaldare in padella antiaderente con un goccino d'olio se non si vuole usare il forno.


Naturalmente il formaggio si può cambiare con un altro a proprio gusto, l'importante è che sia tra quelli che "filano", che è meglio... e la pancetta può diventare prosciutto crudo, speck, praga o altro ancora!!


Mi ricordano un po' le patate imbottite della mamma della mia amica Anna... a proposito bimba... rinfrescami un po' le idee su quella ricettina meravigliosa!!

sabato 11 ottobre 2008

Biscotti di halloween

Dopo il ragno muffin ecco un paio di biscottini che possono andare bene per halloween.


Preparate la pasta frolla... non vi do la ricetta perchè sono sempre alla ricerca di una frolla che mi soddisfi pienamente e non l'ho ancora trovata, le cambio spesso e vorrei sempre qualcosa di più... anzi, se c'è qualcuno che ha qualche ricetta supercollaudata che vuole farmi provare.. ringrazio!!!


Dunque dunque... iniziamo dal simpaticissimo gatto nero?


Ho ritagliato dalla pasta frolla al cacao la sagoma della testa del gatto (trovata su internet e stampata sun pezzo di cartoncino... non avevo le formine e mi sono arrangiata così, ma so che le vendono. In effetti così è un lavoraccio...) .. comunque...


biscotti halloween_ 001


Dopo aver ritagliato tutti i biscotti ho usato due palline colorate come occhi e le ho schiacciate sulla pasta frolla e ho inciso 3 baffetti per ogni lato con il coltello e successivamente ho infornato i biscotti. Una volta cotto ho evidenziato con un po' di cioccolata fusa (con l'aiuto di uno stecchino) i baffetti e ho colorato le punte delle orecchie con delle codette colorate (usando sempre la cioccolata fusa come "colla")


biscotti halloween_ 019


Poi ognuno si può sbizzarrire come vuole con le decorazioni.


Ho preparato anche dei fantasmini... dalla pasta frolla "bianca" ho ritagliato le forme (anche queste trovate su internet) e con una cannuccia ho "ritagliato" 2 buchi come occhi... forse andavano fatti un po' più grandi, ma diciamo che rendono l'idea.  Una volta freddi dopo la cottura li ho spolverati di zucchero a velo... ma si potrebbe usare anche una glassa.


biscotti halloween_ 022


E infine i ragno biscotto, semplici biscotti rotondi, spalmati di cioccolato fuso ( o nutella), su cui posizionare le zampette (sempre pezzetti di rondella di liquirizia) e coperti di codette al cioccolato


biscotti halloween_ 014


biscotti halloween_ 015


biscotti halloween_ 016 



Lasciati poi raffreddare in frigo per far solidificare crema e codette.


biscotti halloween_


Queste sono le idee che mi erano venute guardando vari siti e varie foto, se cercate sul web e lasciate andare la fantasia ci sono mille progetti che si possono realizzare!!

Cornetti allo yogurt (senza zucchero ne uova)

Anna Moroni ha colpito ancora...


Qualche tempo fa avevo preso questa ricetta a "La prova del cuoco" (a proposito lo sapete che esiste il sito con le ricette preparate dai cuochi del programma? Ecco qua il link ) e una mia amica di forum la magica Betty (cuoca eccezionale oltre che persona dolcissima!!!) ha provato a prepararli... Bè, ha fatto dei biscotti... che dire... meglio di quelli fatti in trasmissione... mi ha fatto venire una voglia (Chissà come mai?? Rolling Eyes ).. ma una voglia... che stamattina li ho voluti provare anche io...


Buoniiiiii!!!!


Morbidi e deliziosi... senza zucchero... senza uova... evabbè... pieni di  burro... se non si può avere tutto dalla vita... almeno che la pancia sia piena!! Cool


Ricetta.... 500gr di farina 00, 250gr di burro morbido (ma non troppo), 2 vasetti di yogurt naturale, 1 bustina di lievito per dolci.


Per decorare: marmellata o nutella, zucchero a velo.

Ovviamente ho usato il bimby... ho inserito tutti gli ingredienti nel boccale e ho impastato 1 minuto e mezzo, velocità 4. Poi ho trasferito l'impasto sulla spianatoia infarinata e l'ho lavorato velocemente con le mani ricavando una palla che ho messo in una ciotola avvolta nella pellicola trasparente. L'ho lasciata riposare per circa 1 ora in frigo.


Intanto ho acceso il forno a 180°C.


Dopo un'ora ho ripreso l'impasto e l'ho steso allo spessore di circa 1/2cm, con un piatto ho ricavato un disco e l'ho poi diviso in 8 spicchi (risultano 8 triangoli).


cornetti senza uova e zucchero_ 004


Forse qualcuno si sta chiedendo cosa sono quei puntini neri nell'impasto... avevo comprato lo yogurt al naturale, ma oggi quando l'ho aperto mi sembrava cagliato... allora per evitare mal di pancia e intossicazioni varie l'ho buttato! Però avevo già messo farina e burro nel bimby e in casa avevo solo yogurt alla frutta o alla stracciatella... indovinate quale ho usato? sorriso


Ho farcito i triangili mettendo sul lato lungo un cucchiaino di nutella e e l'ho arrotolato dandogli la classica forma dei cornetti.


cornetti senza uova e zucchero_ 006    cornetti senza uova e zucchero_ 007


Ho allineato i cornetti sulla placca del forno foderata con carta forno e infornato per 15 min (la ricetta originale prevedeva 20 minuti di cottura, ma credo che i cornetti fossero più grandi, i miei sono proprio dei cornettini lunghi circa 7 cm)


Una volta sfornati e raffreddati li ho spolverizzati con poco zucchero a velo.


cornetti senza uova e zucchero_ 010


Si conservano bene per alcui giorni chiusi in una scatola di latta.


Chissà se mio marito me ne lascia un paio da portare al lavoro? Faccio passare lui per goloso... ma come si dice.. Dio li fa e poi li accoppia... e in questo ci ha proprio accoppiati per bene!! sorriso sorriso sorriso


cornetti senza uova e zucchero_ 011