domenica 26 aprile 2009

Vogliamo parlare di patate? 3za parte

Continuiamo il nostro viaggetto nel mondo patatoso?

Ecco qua due ricettine che mi hanno conquistato al primo morso... la prima è una variazione del famoso gateau di patate... a cui ho aggiunto dei carciofi sbollentati... mentre la seconda è una deliziosa crostata preparata da Anna Moroni in cui la ricotta e le gocce di cioccolato si sposano perfettamente con le patate...

Ecco qua le ricette...

SFORMATO DI PATATE CON CARCIOFI

Ingredienti per 4 persone : 5 patate, 4 cucchiai abbondanti di parmigiano, 2 uova, sale q.b., 100 gr di prosciutto cotto (o praga), 2 carciofi, provola o scamorza affumicata a fette (o altro formaggio a piacere), pangrattato 1 cucchiaio, prezzemolo.

Collage di Picnik01
Collage di Picnik2
Ho pulito e lessato per 5 minuti i carciofi a fettine in acqua salata acidulata con limone.

A parte ho lessato le patate in acqua salata, le ho pelate (tutte tranne una che ho tagliato a fette) e ridotte in purea. Ho aggiunto alle patate le uova, il parmigiano, aggiustato di sale (e pepe se piace) fino ad ottenere un purè cremoso.

Ho preparato una teglia imburrata mettendo sul fondo la patata a fette, ho fatto un secondo strato con parte del purè e poi ho messo uno strato di prosciutto, uno di carciofi, uno di provola e ricoperto con il purè rimanente.

Ho mescolato il pangrattato con il prezzemolo con cui ho cosparso il purè, ho messo un paio di fiocchi di burro e infornato a 180° per una mezz'ora abbondante.

sformato patate e carciofi_011rid
Da leccarsi i baffi!!!

CROSTATA DI RICOTTA E PATATE

crostata ricotta e patate_011rid

Ingredienti per la frolla : 1 uovo, 100 gr di burro, 100 gr di zucchero, 200 gr di farina, buccia grattugiata di un limone e un pizzico di sale.

Per il ripieno : 10 gr di ricotta, 150 gr di zucchero, 100 gr di cioccolato fondente grattugiato grossolanamente, 200 gr di patate bollite e schiacciate.

Collage di Picnik01

Ho preparato la frolla e l'ho lasciata riposare 1 ora in frigo avvolta nella pellicola.
Ho preparato il ripieno mescolando la ricotta con lo zucchero, unendo poi le patate lessate e il cioccolato (io ho usato le gocce). La ricetta prevedeva anche 50 gr di uvetta ma a me non piace e non l'ho messa... ma volendo non ci stava male!

Ho steso la frolla in uno stampo imburrato e infarinato e infornato a 170° per 30 minuti.

Collage di Picnik02
Una volta fredda ho spolverato di zucchero a velo.

crostata ricotta e patate_008rid

E con queste due ricette vi saluto per una settimana perchè faccio un "salto" a Milano per una visita che sto rimandando ormai da dicembre... e speriamo che ci siano buone notizie per me!

Un bacione a tutti e buona domenica!!!
lunedì 20 aprile 2009

Vogliamo parlare di patate... e 2... Gnocchi...

Oggi mangiamo... gli gnocchi di patate...

Questa è una ricetta che ho imparato da mia suocera, a Milano di solito li prendevamo già pronti, invece ho scoperto che prepararli a casa è semplice e abbastanza veloce... e soprattutto il risultato è decisamente migliore!!!

Purtroppo questa è una di quelle ricette "a occhio", nel senso che non ho da darvi gli ingredienti pesati al punto giusto, ma decido in base a come sento l'impasto se devo aggiungere o meno farina.

Provo a darvi comunque la ricetta.

Ingredienti per 2 persone: 2 patate medie, sale q.b, 1 uovo, farina 00 100 gr circa (approssimativamente)

Collage di Picnik

Ho lessato le patate con la buccia in acqua leggermente salata e una volta cotte le ho pelate e passate ancora calde con lo schiacciapatate in una ciotola. Le ho lasciate intiepidire (io riesco a lavorarle meglio se non sono troppo calde, assorbono meno farina e trovo gli gnocchi più morbidi) e poi ho aggiunto un uovo, una presa di sale e poco per volta la farina a cucchiaiate, e iniziato a lavorare (spostando appena possibile il tutto sulla mia asse di legno infarinata) finchè non ho ottenuto un impasto compatto ma allo stesso tempo morbido.

A questo punto ho preparato dei cilindretti di impasto dal diametro all'incirca come quello di un dito, ho tagliato i cilindretti a pezzettini e gli ho dato la forma degli gnocchi schiacciandoli leggermende tra l'indice e il piano di lavoro ben infarinato.

gnocchi patate_ 002 rid

Per farli rigati si possono usare sia i rebbi di una forchetta che l'apposito attrezzo in legno.

Ed eccoli qua...

Li ho lessati in acqua bollente salata finchè non sono saliti a galla.
Li ho scolati e stavolta li ho conditi con sugo di pomodoro, parmigiano e pezzetti di provola, li ho divisi in porzioni nelle ciotoline di terracotta, ricoperti con ancora un paio di cucchiai di sugo, un po' di provola e di parmigiano e messi a dorare in forno a 200° per qualche minuto.

gno1rid
sabato 18 aprile 2009

Vogliamo parlare di patate? Frittelle

Eccomi di nuovo qua... in questi ultimi giorni sono arrivati i miei genitori ed ho un po' trascurato il mio blog, ma da oggi riprendo a postare un po' di ricettine.

Allora.. vogliamo parlare di patate? No, dico io, ma cosa c’è di più buono delle patate??? (a parte la cioccolata, eh!!)

Con un sacchetto di patate è possibile organizzare un pranzetto completo!

Non ci credete? E allora guardate qua!!

Oggi cominciamo con l'antipasto...

FRITTELLE DI PATATE

Ho trovato questa ricettina, semplice e gustosa, che può essere utilizzata sia come antipasto, che come secondo (magari con una bella insalatina come suggerisce Giusy)

Ingredienti : 3 patate lessate, parmigiano, 1 uovo, sale q.b., erba cipollina, olio per friggere
Ho lessato e spellato le patate e le ho passate con lo schiacciapatate riducendole a purea.
Ho unito un uovo intero (un po' grandino), 3-4 cucchiaiate di parmigiano, una cucchiaiata di erba cipollina (quella nei vasetti) e un pizzico di sale.

Ho mescolato per formare un impasto abbastanza denso e cremoso che poi, a cucchiaiate, ho versato nell'olio ben caldo e fritto finchè non risultavano delle frittelle belle dorate.

frittelle di patate_ 002
domenica 12 aprile 2009

Buona Pasqua...

a tutti voi, un po' in ritardo come al solito, voglio fare i miei più sinceri auguri di Buona Pasqua.

pasqua

E un pensiero speciale va a chi quest'anno sta passando una Pasqua malinconica... le parole non servono lo so... e allora sto in silenzio... ma vi penso....
lunedì 6 aprile 2009

Il terremoto in Abruzzo

CANDELE_tif
Da quando abito in Campania mi è capitato un paio di volte di vedere la stanza che trema, i lampadari che dondolano senza sosta e di pensare... e se non si ferma... Mio marito mi racconta della paura provata insieme alle sue sorelle, quando erano piccoli, per quel tremendo terremoto del 1980...

.... questa notte anche qui ha tremato la terra, me l'ha raccontato mia cognata che si è svegliata gridando mentre il letto si muoveva... non so per qualche motivo questa notte mio figlio ha fatto una lunga tirata fino alle 7.30 del mattino (non lo fa mai, si sveglia sempre almeno un paio di volte) e io con lui... eravamo soli a casa, perchè mio marito era al lavoro e per fortuna non ci siamo accorti di nulla..

Mi sono resa conto della tragedia solo quando ho letto l'sms della mia amica Anna che mi parlava del terremoto ed ho acceso la tele... dovrei essere abituata alla morte, alla sofferenza, visto che è il mio lavoro assistere gli ammalati... ma non ci si abitua mai a vedere certe cose...

Ho letto qui che le associazioni di volontariato o i singoli volontari interessati a mettersi a disposizione per l’emergenza terremoto (anche per donare cibo, ospitalità agli sfollati, posti letto, ecc) possono contattare il Centro operativo della Protezione Civile presso la Prefettura di Pescara, telefonando allo 085 2057631, mi raccomando non partite di testa vostra con iniziative che potrebbero creare disservizi, affidatevi agli enti predisposti che vi possono indirizzare meglio.
sabato 4 aprile 2009

Premi

E' sempre bello ricevere dei premi, per cui ringrazio ancora Betty che mi ha assegnato questo...



le cui regole sono di elencare 5 cose a cui non so rinunciare....

1 - la cioccolata (non posso vivere senza!)
2 - il telefonino
3 - alla tazza di te quotidiana
4 - alla macchina fotografica in cucina
5 - alla lettura

e di passare il premio ad altri 5 blog, per cui con vero piacere lo passo a MILENA - DANIELA - GIOVANNA - SARA e FRANCESCA -

poi ringrazio tantissimo Rebecca che mi assegna questo

Regole... scrivere 8 cose che ci prefiggiamo di fare e girarlo ad altri 8 blog...

Ecco qua i miei propositi....

1 - cercare di essere meno... nevrotica, almeno con il mio bimbo
2 - imparare ad utilizzare la macchina da cucire che mi ha regalato mio marito a Natale
3 - ritagliare più spazio per la mia famiglia
4 - fare una bella passeggiata all'aria aperta invece che stare sempre chiusa in casa
5 - comprare una giacca decente per la primavera (sono ancora con il mio cappottone!!)
6 - stirare una lavatrice per volta e non aspettare sempre che mi si accumulino 15 carichi prima di decidermi a mettere mano al ferro!!
7 - riordinare gli armadi
8 - rinnovare il mio guardaroba... intimo!

Ed ora assegno questo premio oltre ai 5 blog già premiati prima a LINDA - BABI - IMMA

Stella soffice al limone

Stella soffice al limone_007
Ho trovato questa bella ricetta nel blog di Carmen, mi andava proprio una bella torta semplice e morbidosa.. coì l'ho preparata subito subito!

Dal forno usciva un profumino delizioso quando l'ho sfornata!

Il bello di questa torta... è che è fatta di soli albumi, per cui quando ne avete un po' da smaltire ricordatevi di questa ricetta!

Ingredienti : 200 g di zucchero, 100 g di farina, 100 g di amido di mais, 6 albumi, 100 g di burro morbido, 75 g di yogurt bianco (che ho sostituito con un vasettodi yogurt riempito di latte percè a casa avevo solo yogurt al caffè e non volevo mischiare i sapori), una bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale, la buccia e il succo di un limone, zucchero a velo per decorare

Collage di Picnik

Ho montato gli albumi a neve con un pizzico di sale (ho sentito alla Prova del Cuoco che il sale andrebbe messo ad albumi già un po' montati perchè stabilizza meglio il composto).

In una ciotola a parte ho mescolato il burro morbido con lo zucchero per ottenere una soffice crema a cui ho unito poco per volta il succo e la scorza gattugiata del limone, il latte, l'amido di mais e la farina setacciati.

Ho poi amalgamato gli albumi e il lievito setacciato.

Ho infornato a 200° per circa mezz'ora e una volta fredda ho spolverizzato di zucchero a velo.

La torta era decisamente morbidosa!

Carmen consigliava di utilizzare i tuorli per preparare una crema pasticcera per accompagnare la torta, io non avendo tempo ... ho preparato a cena una bella frittatona!