mercoledì 6 agosto 2008

L'ombra del vento

Ho appena finito di leggere questo bellissimo libro (che mi è arrivato tramite un bookring) di Carlos Ruiz Zafon, che devo dirlo mi ha proprio presa!!! Quando dovevo andare al lavoro, o mi chiamava mio figlio per farmi vedere qualcosa facevo una gran fatica a chiudere le pagine e a lasciarlo.... uno di quei libri che ti trascinano pagina dopo pagina, perchè devi assolutamente sapere come va a finire la storia...

Questa la sintesi tratta da IBS "Una mattina del 1945 il proprietario di un modesto negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, nel cuore della città vecchia di Barcellona al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo in cui migliaia di libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo, vengono sottratti all'oblio. Qui Daniel entra in possesso del libro "maledetto" che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un labirinto di intrighi legati alla figura del suo autore e da tempo sepolti nell'anima oscura della città. Un romanzo in cui i bagliori di un passato inquietante si riverberano sul presente del giovane protagonista, in una Barcellona dalla duplice identità: quella ricca ed elegante degli ultimi splendori del Modernismo e quella cupa del dopoguerra."

Questa invece una frase che mi piace particolarmente.... "leggere è un'arte in via d'estinzione e ... i libri sono specchi in cui troviamo solo ciò che abbiamo dentro di noi, e ... la lettura coinvolge mente e cuore, due merci sempre più rare" ... amo da sempre leggere, forse perchè quando entro in un libro ci entro davvero con tutta me stessa... quando guardo qualche film tratto da un libro che ho molto amato rimango quasi sempre delusa... perchè il film è così come lo vedi, è come l'ha immaginato qualcun altro, mentre quando leggi un libro sei tu davanti a quello specchio in cui puoi vedere il riflesso del tuo cuore e della tua mente, dove sei tu che "decidi" la colonna sonora, le voci dei doppiatori e le emozioni che vivi ti arrivano direttamente dall'anima... perchè "ogni libro, ogni volume che vedi possiede un'anima, l'anima di chi lo ha scritto e l'anima di coloro che lo hanno letto, di chi ha vissuto e di chi ha sognato grazie a esso."

Ho letto un sacco di recensioni... a tanti è piaciuto, ad altri ha fatto schifo...  mi ha dato molto fastidio leggere critiche al libro che si sono trasformate in critiche a chi l'ha letto e amato... non si possono giudicare le persone e i loro gusti in fatto di libri, la lettura è una cosa troppo personale... e non è detto che se c'è stato un libro che ci ha diviso, non ne possa esistere un'altro che ci unisce....

3 commenti:

  1. CIAO!
    io adoro i blog di cucina....li adoro proprio...
    sono arrivata qui per caso e stavo guardando nella pagine indietro e ho trovato questo post intitolato come uno dei libri che mi è piaciuto di più in assoluto.....
    ho deciso di lasciare qui un commentino anche se te ne avrei lasciato uno in ogni post visto le meraviglie che fai....
    COMPLIMENTI!
    io pure adoro cucinare...anche se ultimamente x vari problemi non faccio più molto....
    ti linko...
    un bacione!!

    RispondiElimina
  2. CIAO!
    io adoro i blog di cucina....li adoro proprio...
    sono arrivata qui per caso e stavo guardando nella pagine indietro e ho trovato questo post intitolato come uno dei libri che mi è piaciuto di più in assoluto.....
    ho deciso di lasciare qui un commentino anche se te ne avrei lasciato uno in ogni post visto le meraviglie che fai....
    COMPLIMENTI!
    io pure adoro cucinare...anche se ultimamente x vari problemi non faccio più molto....
    ti linko...
    un bacione!!

    RispondiElimina
  3. Grazie per la visita, sono contenta che ti piacciano queste ricette (niente di mio, eh? un po' di idee prese da altri, però mi piace cucinare.. ora come ora è la mia valvola di sfogo..), ti linko anche io, ho dato un'occhiata al tuo blog e mi ritrovo in tante cose che hai scritto. Passerò a trovarti!!

    RispondiElimina