sabato 30 maggio 2009

Torta fra...golosona!!!

Vi ricordate della torta che avevo preparato in occasione del compleanno di mia sorella?

Quella tutta rosa e fragolosa?

Dovete sapere che quella torta (anche se era un po' storta perchè da furba invece dello stampo a cerniera ne ho usato uno con i bordi svasati) è tutto merito di una persona deliziosa che ha un blog delizioso come lei... parlo di IMMA e del suo Dolci a Go go!!! Se ci fate un giro vi giuro che vi viene voglia di mangiare dolci (e non solo!!) senza sosta per una settimana... una meraviglia!!!

Un po' di tempo fa Imma ha scritto un vero e proprio "trattato sul pan di spagna" svelando i suoi segreti e spiegando passo a passo ogni mossa... se andate a dare un occhiata al suo pan di spagna avrete un idea di cosa si intende per perfezione! Alto e sofficioso!!

Io e il pan di spagna... non siamo ottimi amici, nel senso che non mi è mai riuscito particolarmente bene... troppo asciutto, troppo basso... ma vedendo il suo post mi sono detta... bè, stavolta ci devo proprio provare...

Così mi ci sono messa d'impegno... diciamo pure che non è venuto meraviglioso come il suo (non volevo arrivare a tanto!)... ma era comunque ... il miglior pan di spagna della mia vita!!!

Pandispagnafragole_055rid

Ecco allora riportata la sua ricetta, però mi raccomando andate a vedere qui il suo post con le spiegazioni.

Ingredienti : 4 uova, 160 di zucchero, 80 di farina, 80 di frumina, limone, 1/2 bustina di lievito(facoltativo), sale

Montare le uova con lo zucchero e un pizzico di sale almeno 10/15 minuti,aggiungere la farina con la frumina e il lievito lentamente attraverso un settaccio e un goccio di essenza di limone ,rimescolando dal basso verso l'alto con una spatola.Versare in uno stampo da 22 di diametro e cuocere in forno statico a 180 per 40/45 minuti. Sfornare e lasciare freddare su di una gratella e tagliare in 3 fette.
Per la farcitura devo invece ringraziare un altro genio della cucina... mi ero un po' stufata di consumare "centinaia" di tuorli per la crema pasticcera (avendo poi da riciclare gli albumi...) così cercavo una crema senza uova... ne ho viste parecchie in giro... ma questa di LUNA del blog I pasticci di Luna è veramente da provare!!!

Leggerissima e buona!!! Ma buona buona!!! Ci siamo mangiati questa torta ultrafarcita senza sentire il solito senso di pesantezza... una meraviglia!!!

Ecco qua la ricetta semplicissima... io l'ho preparata nel microonde...

Ingredienti: mezzo litro di latte, 3 cucchiai pieni di farina (io ne ho messo uno di fecola e 2 di farina), 5 cucchiai pieni di zucchero, 30 gr di burro e un aroma a piacere (nel mio caso vaniglia)

Ho mescolato farina e zucchero, ho unito a filo il latte tiepido, ho messo qualche goccia di aroma alla vaniglia e ho messo nel microonde per 30 secondi alla volta (potenza 640W), mescolando con una frusta ad ogni "giro". Quando ha raggiunto la densità desiderata ho aggiunto il burro (mescolando per bene) e lasciato raffreddare (prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero per qualche ora).

Per questa torta ne ho fatta doppia dose (e una parte di crema ce la siamo mangiata così.. è deliziosa!!!)

La torta l'ho assemblata in questo modo...

Collage di Picnik_01

Avevo preparato una fragolata con 6 vaschettine di fragole, un cucchiaio e mezzo di zucchero, un limone e mezzo spremuto e un bicchierino d'acqua e lasciato a macerare una notte.
Ho utilizzato il sughetto ottenuto per bagnare il pan di spagna (diluendolo ulteriormente con acqua per aumentarne la quantità).

Ho messo uno strato di crema sul primo strato di pan di spagna.

Collage di Picnik_02

Ho messo diverse cucchiaiate di fragolata (cercando di non lasciare troppo sughetto) e ricoperto con altra crema.

Ho ripetuto con il secondo strato di pan di spagna e ho poi coperto con l'ultima fetta (anch'essa bagnata con il sughetto).

Ho ricoperto di crema.

Ho poi montato 200 cc di panna (colorandone una parte con il colorante per alimenti rosa) che ho usato per decorare la torta. Qualche fragolina qua e là... ed ecco la torta in tutto il suo splendore!!!

Pandispagnafragole_045rid

Ok ok... è storta, lo so....

Ma per le nostre bocche e le nostre pancine..... era troppoooooooo buonaaaaaaaaaaaaa!!!!

Grazie Imma e grazie Luna!!!!
martedì 26 maggio 2009

Arista di maiale alla birra

Arista alla birra_046rid

Ho trovato questa buonissima ricetta nel blog della mia omonima Stefi... La bottega delle Bontà.

A casa prepariamo spesso l'arista, però l'avevo sempre cucinata semplicemente, poi vedendo le sue foto mi è venuta voglia di provare la sua versione, solo che avendo poco tempo (come al solito) l'ho preparata in pentola a pressione... era proprio una bontà!

Ingredienti : 1 kg di arista disossata, 1 lattina di birra chiara, misto per soffritto (cipolla, sedano e carota), 2 cucchiai di olio evo, sale (e pepe a chi piace)

Direttamente nella pentola a pressione ho fatto dorare il soffritto nell'olio d'oliva, ho poi aggiunto l'arista e l'ho rosolata da tutti i lati (finchè non ha preso colore).

Ho sfumato con la birra, aggiustato di sale e chiuso la pentola a pressione.

Ho lasciato cuocere a fiamma alta fino al fischio (valvola 2) e poi a fuoco basso per 35 minuti.
Una volta cotta l'ho lasciata raffreddare (si taglia meglio) e poi l'ho tagliata a fette sottili.

Al fondo di cottura ho unito un cucchiaino di farina, l'ho un po' ridotto facendolo andare a fuoco vivo per qualche minuto e poi l'ho frullato creando una salsina (non bella come quella di Stefi, la mia era un po' più liquida) con cui ho irrorato le fettine.

Veramente buona! Grazie Stefi

Arista alla birra_047rid
domenica 24 maggio 2009

Auguri Cri!!!!

Oggi la mia sorellina Cristina compie gli anni!!!

Siamo lontane anche quest'anno, ma ti ho preparato lo stesso una torta, tutta fragolosa e rosa, come piace a te... visti i 600 km che ci separano questa ce la dobbiamo mangiare noi, ma gli auguri sono tutti per te!!!

Pandispagnafragole_052rid

Torta di pane..... e premi!!!

Torta pane e cacao_007rid
Ogni tanto mi sento un po' Fantozzi quando cercando indizi per scoprire con chi la moglie lo tradisce, fruga in casa dappertutto. Apre un armadio e trova chili e chili di pane. Lo stesso nel mobile della cucina, nel comodino della stanza, ma lui continua a cercare sperando sempre di trovare un indizio … Alla fine va in garage e anche lì trova tonnellate di pane. Allora, a quel punto, gli viene un “leggerissimo” sospetto: e se l’amante fosse il panettiere?

Bè, forse non sarà l'amante del panettiere.. ma mio marito ha il grande vizio di comprare sempre più pane del necessario... così, ad un certo punto della settimana.. ci ritroviamo immersi dal pane "vecchio"...

Facendo il trasloco mia madre ha ritrovato un mio vecchio libriccino con ricette "per sfruttare e gustare il pane avanzato"... tra queste una torta di pane al cacao che ho voluto subito sperimentare (con alcune piccole varianti).

Devo dire che questa torta è stata una bella sorpresa, morbida e deliziosa.. ce la siamo pappata in un baleno!!

Ingredienti per una torta di 18-20 cm di diametro : 150 gr di pane (un po' raffermo), 400 ml di latte (io ne ho usato mezzo litro), 70 gr di zucchero, 30 gr di burro, un cucchiaio di cacao (io ho messo un bel pezzo di cioccolato al latte delle uova), a piacere pinoli e/o uvetta secca (mandorle e goccie di frutta gusto albicocca nel mio caso).

Collage di Picnik

Ho scaldato il latte senza bollirlo, Ho tagliato il pane a pezzi e vi ho versato sopra il latte lasciando poi riposare una mezz'ora finchè il pane non ha ben assorbito il latte.
A questo punto ho versato il pane nel bimby, ho unito il burro fuso, il cioccolato fuso e lo zucchero ed ho frullato tutto.

Ho unito al composto le goccie di frutta al gusto albicocca e qualche mandorla sfogliata.
Ho versato il composto in uno stampo imburrato e infarinato (il mio era più grande quindi la torta è risultata più bassa, poi ho utilizzato il pangrattato anzichè la farina per "infarinare"), l'ho cosparso di mandorle a scagliette ed ho cotto nel forno caldo a 170° per circa 40 minuti.

Torta pane e cacao_012rid

Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Riciclo pane raffermo dolce e salato" ideata a due mani da Lory e Marsettina



Voglio poi ringraziare ancora una volta la mia amica Betty per avermi donato questo bellissimo premio


che passo con affetto e amicizia (oltre che a Betty ovviamente!) a ....

Carmen

Nightfairy

Stefi
Bosina

Imma

E poi ringrazio di cuore Carmen per questo tenerissimo premio


che voglio passare a ....

Cristina

Farfallina

Aggiornamento del 30 maggio 2009 ... sicccome il pane non manca mai... l'ho rifatta.

Questa volta ho preparato doppia dose, invece del cioccolato al latte ho messo il cacao e poi ho aggiunto all'impasto pinoli (al posto delle mandorle), gocce di cioccolato e gocce di albicocca... sopra una bella spolverata di zucchero a velo... forse forse è ancora più buona...

Questo solo per dirvi che questa torta si presta a mille varianti, basta aggiungere ciò che la vostra fantasia suggerisce!

Ecco la "nuova" torta

Torta pane 2_002rid

Torta pane 2_005rid
martedì 19 maggio 2009

Pasta al forno con carciofi e funghi

Pasta al forno carciofi e funghi_007rid

Mio marito non ama mangiare la pasta di sera, per cui solitamente a cena mangiamo un secondo e un contorno… a pranzo raramente siamo a casa insieme… e quelle poche volte è quasi sempre domenica.. per cui prepariamo spesso la pasta al forno…

La scorsa settimana volevo finire una confezione di funghi secchi ed ho preparato questa pasta al forno.. (ma un forno che non scaldi anche la cucina quando lo inventanooooo??? Miii che caldo che faceva quel giorno accidenti a me!!)

Ingredienti per 4 persone : 3 cucchiai di funghi secchi misti, 3 carciofi, 300 gr di pasta ( ;o) ma questo varia a seconda della vostra fame), 500 ml di besciamella, parmigiano grattugiato, olio evo, uno spicchio d’aglio.

Per prima cosa ho messo in ammollo i funghi in una ciotolina con acqua tiepida per circa una mezz’ora.

Ho pulito i carciofi e li ho cotti con un paio di cucchiai d’olio e lo spicchio d’aglio in una padellina aggiungendo di tanto in tanto un po’ d’acqua (o brodo vegetale se preferite), finchè i carciofi non sono ben cotti e morbidi.

Ho lessato la pasta al dente in acqua salata. Io ho usato delle pendette rigate, ma va benissimo qualsiasi tipo di pasta corta.

Ho frullato grossolanamente i funghi e i carciofi con metà (un po’ più della metà in realtà) della besciamella, 3 cucchiai di parmigiano e un paio di cucchiai dell’acqua dei funghi (ben filtrata mi raccomando) fino ad ottenere una cremina non troppo densa.

Pasta al forno carciofi e funghi_004rid

Con questa ho condito la pasta precedentemente lessata.

Ho disposto la pasta in una teglia da forno e vi ho versato sopra il resto della besciamella, una spolverata di parmigiano e via in forno a 200° per una ventina di minuti o fino al formarsi di una bella crosticina!
lunedì 11 maggio 2009

Al contadino non far sapere...

... quanto è buona la frolla al cacao con le pere!!!

Crostata cioccopere_010rid

Era da un po' che cercavo una ricetta di pasta frolla in cui si potesse sostituire il burro con qualcosa di più leggero... qualche sera fa ho trovato qui quello che cercavo. Una frolla morbida e una croccante da realizzare con olio extravergine d'oliva!

E così, avendo poca marmellata di pesche da finire, ho pensato ad una crostata come le prepara la mia mamma, con un velo di marmellata su cui posare delle fettine di frutta, dolcissime pere in questo caso.

Ed ecco qui il risultato.

Ingredienti : per la frolla 300gr di farina, 50 gr di cacao amaro, 50 gr di fecola o amido per dolci, 200 gr di zucchero, 2 uova intere, mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva, un cucchiaino pieno di lievito per dolci. Per farcire, 2 cucchiai di marmellata di pesche (o albicocche..), 2 pere, zucchero a velo.

Collage di Picnik02

Ho impastato la frolla mescolando prima l'olio con le uova e in seguito unendo gli altri ingredienti (nel mio caso ho dovuto aggiungere un'altro uovo per avere un impasto malleabile, ma forse erano piccole le mie uova (valutate di volta in volta).

L'ho lasciata riposare tutta la notte (ma basta anche un'oretta) e poi l'ho stesa in una tortiera.
Ho bucherellato il fondo e l'ho spalmato con la marmellata.

Collage di Picnik03

Sopra ho disposto a raggiera le fettine di pera e poi ho preparato dei rotolini con la pasta rimanente ed ho coperto con una griglia le pere.

Ho infornato a 170° per una mezz'ora. Ho lasciato raffreddare e cosparso di zucchero a velo solo al momento di servirla.

Crostata cioccopere_007rid
Forse non sarà buona come la crostata con il burro (io ho i miei seri dubbi..), ma io e mio figlio ce la siamo spazzolata lo stesso!!!

Era ottima e leggera!! E con meno sensi di colpa.. si mangia meglio!!!

Crostata cioccopere_012rid
venerdì 8 maggio 2009

E' arrivato anche il secondo!!!!

In questi giorni sto andando a controllare la cassetta delle lettere sperando di trovare i segnalibri.. quasi quasi mi dispiace che oramai ne manchi solo uno!!!

Ieri mattina è arrivato anche il secondo graditissimo segnalibro!!!

Questa volta la busta a sorpresa mi arriva da Chiara... prima di tutto vi mostro il suo delizioso segnalibro fronte e retro.

segnalibro2_001rid
segnalibro2_002rid
Non è troppo bello anche questo? Che splendida fantasia che avete!!

Anche io voglio imparare a cucire per fare queste cosucce carine con il pannolenci!!! Brava Chiara!!!

E poi guardate che delizia il bigliettino che l'accompagnava!!! Quadrifoglio e coccinella portafortuna!

segnalibro2_003rid

Che dire? Grazie, grazie, grazie!!!
mercoledì 6 maggio 2009

Transumanza di segnalibri.

Eccomi qui di ritorno da Milano... oh come mi manca (no) tanto i negozi e le mie passeggiate per il centro!!!

Non sono riuscita a sfruttare appieno l'occasione visto i primi due giorni di diluvio, ma poi diciamo che i miei negozietti "cult" li ho visti tutti (potevo farmi scappare co-import???)... più la scappatina al mercato del mercoledì (adooooroooo il mercatooooo) :o))

Vi ho lasciato con una torta.. e torno con dei segnalibri!

Mammafelice aveva organizzato "La grande transumanza dei segnalibri" .... un mega scambio a cui ho voluto partecipare sia perchè i segnalibri mi piacciono un sacco che per il fatto che riceverne 3 fatti a mano.. era un'occasione troppo ghiotta.

Allora mi sono messa in opera... ed ho prodotto.... delle casette.

L'ispirazione mi è venuta guardando un meraviglioso villaggio decorato con la tecnica del country painting sulla rivista "Casamia" ... e pur non essendo assolutamente in grado di fare una meraviglia del genere, mi è piaciuta molto l'idea di un tetto che sbuca fuori da un libro...

Così ecco i miei segnalibri

segnalibro_01rid2

Chiedo perdono alle mie abbinate perchè ho visto dei lavori meravigliosi in giro.... ed i miei sono proprio caserecci.. ma sono stati fatti senz'altro con il cuore!!

E poi... stamattina... apro la casella della posta... e trovo una busta con l'indirizzo scritto a mano... emozioneeeeee... è arrivato il mio primo segnalibro.... ho aperto la busta per strada con un sorriso a 58 denti (che se qualcuno mi stava osservando avrà pensato che mi era arrivata una raccomandata con cui mi comunicavano un'eredità da un lontano zio australiano ;o)) ) .... che bello!!!

segnalibroarrivato_02bis

Ecco qua il segnalibro preparato per me da Anna con l'aiuto di suo marito... (ecco, ti ho citato anche io!), non lo trovate bello? Senza saperlo hai azzeccato colore e fiore!!! In questo periodo adoro i prati stracolmi di margherite!! Anna come me ha un blog che parla di cucina, andate a dare un'occhiata perchè ci sono delle belle ricette!!! E voglio ringraziarti anche qua per avermi rallegrato la giornata con una busta e un segnalibro!