mercoledì 15 febbraio 2012

Zebuk day... il mio libro è stato liberato...

... poi stasera l'ho subito riordinato su IBS !!!

Essì.. perchè io questo libro lo amo davvero!!! Domani mi tocca ripassare per vedere se qualcuno l'ha preso, sono troppo curiosa!!!

Sono andata a prendere mio figlio all'asilo e poi l'ho trascinato alla stazione... "Mamma ma che dobbiamo fare?" "Devo liberare un libro!" "Liberare un libro???"

E così ci avviciniamo alla sala d'aspetto... ma c'era qualcuno e mi faceva troppo ridere posarlo li e mettermi a scattare foto ;)) così l'ho lasciato su una panchina fuori dalla stazione, con mio figlio un po' dubbioso "Ma il libro non lo prendi?" "No amore, lo lascio lì, così qualcuno lo può prendere e lo legge, e magari gli piace come è piaciuto a me!"


venerdì 10 febbraio 2012

Per San Valentino liberiamo....


un libro!!! Chi ama la lettura sa benissimo quanto è bello coinvolgere qualcuno in questa passione... e allora cosa c'è di meglio che scegliere un libro e lasciarlo libero perchè qualcuno lo trovi e possa appassionarsi alla stessa storia che ci ha tanto coinvolto?? Bellissima l'iniziativa dello staff di ZeBuk !


E allora ecco le ISTRUZIONI PER L'USO :
  1. Scegliete un libro (meglio se tra quelli della vostra libreria personale, ma va bene anche comprarlo, non vi preoccupate!), e sceglietelo pensando che dovrete regalarlo a qualcuno affinchè si innamori della lettura.
  2. Scaricate e stampate questo segnalibro e inseritelo nel libro (meglio se incollato all’interno). In questo modo la vostra partecipazione sarà ufficiale e nota al resto del mondo! :)
  3. Ora la parte più divertente: il 14 Febbraio individuate un posto nella vostra città dove liberare il libro. Date sfogo alla vostra fantasia ma, soprattutto, cercate posti di passaggio (panchine, bar, ma anche autobus, treni), nei quali il libro possa essere facilmente ritrovato. Pronti? Liberate!!
  4. Ricordatevi di fotografare la liberazione del libro!
  5. Altro passo fondamentale: Condividete la liberazione (E la foto) via Facebook, linkando la fan page di zebuk, via Twitter, ricordando di menzionare @zebukstaff e l’hashtag #zebukday.
  6. E poi girate per la città e tenete gli occhi aperti! Hai visto mai che troviate altri libri liberati da qualcun altro…

E a questo punto..... perchè non liberare anche il craft?? Carinissima l'idea di Alessia di preparare un oggettino fatto con le proprie mani da lasciare libero dove vi piace e che diventi un regalo, una sorpresa per il fortunato che lo troverà!


 Ricopio anche qui le ISTRUZIONI PER L'USO :
  1. Scegli un regalino da fare a mano e preparalo.
  2. Scarica e stampa la fascetta e applicala all’oggetto handmade che vuoi liberare.
  3. Martedì 14 febbraio trova un posticino nella tua città dove liberare il craft, usa la fantasia, scegli un posticino speciale ma anche con un buon passaggio di persone in modo che il regalo estemporaneo non vada perduto…
  4. Fotografa la liberazione dell’oggetto e condividila il più possibile scrivendo un tua nota su blog, facebook, twitter (con l’hashtag #CraftDay2012 e menzionando @Alescrap).
Io ci voglio provare, speriamo di fare in tempo!!!
giovedì 9 febbraio 2012

Timballo di tagliatelle al radicchio


Quando ho letto questa ricetta su un numero di DiPiùCucina mi è venuta l'acquolina in bocca... non che adori il radicchio in sè... ma nelle ricette di pasta e riso lascia quel retrogusto amarognolo che ultimamente mi garba parecchio! Poi non sono più riuscita a trovare il giornale, ma mi sono imbattuta in questa ricetta di Cristina Lunardini ed il gioco era fatto!

La preparazione è semplicissima e di sicura riuscita.


TIMBALLO DI TAGLIATELLE AL RADICCHIO


Ingredienti : 400 gr di tagliatelle, un radicchio di circa 300 gr, besciamella (preparata con 500 ml di latte, 50 gr di farina, 30 gr di burro, 1/2 cucchiaino di sale), cipolla o scalogno, parmigiano grattugiato, pangrattato, olio q.b.


Ho tagliato a listarelle il radicchio lavato e l'ho passato in padella con olio e un trito di cipolla fino a farlo appassire e salata


Ho preparato la besciamella lasciandola morbida (io vado di Bimby) e l'ho unita al radicchio e un po' di parmigiano.


Ho lessato le tagliatelle in acqua bollente salata e scolate al dente e unite alla besciamella e radicchio.


Ho imburrato e cosparso di pangrattato una tortiera per ciambelle e vi ho versato le tagliatelle. Ancora un po' di pangrattato sopra ed ho infornato per circa una mezz'ora a 180° in forno già caldo.


Una volta cotto ho lasciato intiepidire ed ho sformato...




.... e mangiato!



Una ricetta che fa anche la sua bella figura!
A presto!
domenica 5 febbraio 2012

Giveaway, piccoli paleontologi con Editoriale scienza

Mio figlio Gaetano ha una passione smodata per draghi e dinosauri... se compriamo un libro di dinosauri me lo fa leggere (si, perchè lui ancora non sa leggere) circa diecimilavoltealgiorno finchè non ha imparato a memoria tutti i nomi dei dinosauri descritti... e li impara tutti... e se li ricorda... certe volte mi fa impressione.

E poi li disegna.... e se ne inventa di nuovi ;))
mi riempie la casa di modellini e pupazzetti...
mi riempie la libreria di libri...

alla notizia del ritrovamento di un nido di dinosauri è saltato su "Ma erano vivi i dinosauretti nelle uova??" "No amore, lo sai che tutto quello che ritrovano sono solo fossili" "Uffff..."

insomma... li adora....

come posso non partecipare a questo giveaway???


Scade il 25 febbraio, si può vincere uno dei due libri in palio... partecipate numerosi... tanto anche se non vinco questi libri li compro lo stesso per me e Gaetano!