sabato 17 settembre 2011

Pan di Spagna Cioccaffè... per il mio compleanno!!

Un altro compleanno da festeggiare… e questa volta è il mio!!! Ebbene si, anche per me si avvicinano i fatidici 40... ma manca ancora un po' dai!!

Per la prima volta da 5 anni a questa parte non lo festeggio a casa ma stanotte mi tocca lavorare… evvabbè, poco male, in questi giorni in casa mancano anche due persone speciali bloccate in ospedale dagli eventi che ci han travolto quest’estate… per cui niente festeggiamenti!!

Però la torta l’ho preparata lo stesso… il mio cucciolotto la reclamava (come sempre) e l’ho accontentato volentieri (siamo troppo golosi, che problema!!!)

PAN DI SPAGNA CIOCCAFFE'

 


Ingredienti

Per il pan di spagna (fedele alla ricetta di
Imma)

4 uova
160 di zucchero
80 di farina (da cui ho tolto 2 cucchiai e li ho sostituiti con un cucchiaio di cacao amaro e uno di caffè solubile)
80 di frumina
1/2 bustina di lievito (facoltativo)
Sale

Per la Crema Philadelphia Milka

300 g di Philadelphia milka,
12 cucchiai di latte condensat
200 gr di panna (io ho usato quella vegetale)

Bagna

250 cc di acqua
50 gr di zucchero
Nesquik q.b.

Ho preparato il pan di spagna. Ricordate sempre che l’importante è sbattere le uova con lo zucchero per almeno una ventina di minuti, questo renderà il composto gonfio e spumoso e farà lievitare la torta (anche senza lievito). Poi si uniscono farina e frumina (in questo caso anche caffè e cacao) e se si vuole (per scaramanzia) un po’ di lievito con movimenti delicati per non smontare le uova, lentamente, senza fretta e infine si inforna a 180° per una mezz’oretta. Io uso una tortiera da 26 con fondo rimovibile, metto solo sul fondo la carta forno bloccandola all’interno del cerchio apribile e senza mettere altro sul bordo. Viene sempre bello!

La crema è molto semplice. Ho trovato
questa versione su cookaround ho montato ad alta velocità Philadelphia e latte condensato. Poi, una volta che si è trasformata in mousse, ho aggiunto la panna fredda di frigorifero ed ho continuato a montare.
L’unico difetto a questa crema è che per il mio gusto personale era troppo dolce… da una parte la Philadelphia con cioccolato milka (buona eh!), poi il latte che è zuccherato e la panna anch’essa già zuccherata …. insomma per me era un po’ troppo. Da riprovare usando panna fresca senza zucchero o Philadelphia normale aggiungendo poi cioccolato fuso o Nutella.

Ho preparato una bagna facendo bollire acqua e zucchero per qualche minuto e poi unendo un cucchiaino di nesquik. Volendo si può sostituire il nesquik con un liquore al caffè, con un cucchiaino di caffè in polvere…

Ed eccola assemblata… pan di spagna tagliato a metà, bagnato con lo sciroppo e poi un bello strato di crema. Ancora pan di spagna bagnato e poi ricoperto con la crema restante. Decorato con biscottini al cioccolato sui bordi (da notare che mancano da un lato perché mio marito ha pensato bene di prenderne una scatola e di mangiarsela per la merenda di qualche giorno fa!!!) mentre sopra adoro questa decorazione con le righine sfalsate!
E poi visto che la torta era per me… qualche fiorellino di cialda.




Noi l’abbiamo assaggiata a pranzo… spazzolata più che altro… dolce... ma proprio buona!
lunedì 5 settembre 2011

Bietole, scamorza affumicata e praga.. per una torta!

Buon quasi finita domenica! Trascorsa bene?

Io ho passato una tranquilla mattinata al lavoro (che fosse sempre così la vita di reparto ci metterei la firma fino alla pensione ) e poi pomeriggio a casa con i bambini.. di uscire non ne avevo voglia… troppo caldo e poi l’unico parco decente in zona… apre tra le 19.30 e le 20 …. l’ideale per far scatenare i miei figli prima della nanna  … così dopo la sudata c’è il rientro casa con lotta per fargli una semplice doccia… lotta per la nanna e capricci fino alle 23… ma chi me lo fa fare  ??

Meglio un pomeriggio a casina nostra tra plastilina (o plastichina come dice Gaetano), esercizi di pregrafismo (“Mamma ma una pagina intera è tantissimoooooo” … e io già mi angoscio al pensiero della scuola il prossimo anno… che mi farà passare questo terremoto? ) e merenda con il gelato con Rita che a quasi 18 mesi ha deciso che no… il gelato fragola e limone non va più bene e che è molto meglio la mia coppetta al caffè  !

Insomma… un tipico pomeriggio mamma e figli!

Poi ci siamo tolti anche lo sfizio di fare la pizza … ma chi ce lo fa fare di accendere il forno.. mah!

Però invece della pizza… vi lascio la ricetta di una torta rustica con una verdura semplice ma buona come le bietole, insaporita dal gusto affumicato di scamorza e Praga.


TORTA RUSTICA DI BIETOLE, SCAMORZA AFFUMICATA E PRAGA


Ingredienti : un rotolo di pasta sfoglia o brisee a piacere, un mazzetto di bietole lessate, due uova, un etto di Praga e una scamorzina, parmigiano a piacere, un pizzico di sale


Ho lessato in poca acqua salata le bietole e le ho scolate e tagliate a pezzetti.

Ho steso la sfoglia bucherellando il fondo e vi ho disposto le bietole e pezzetti di scamorza a cubettini.

Ho sbattuto le uova con un pizzico di sale e una spolverata di parmigiano e le ho versate sopra le bietole.



Infine ho disposto le fette di prosciutto e delle striscette di scamorza e infornato a 180° per una mezz’ora fino a formare una bella crosticina dorata.



Era buonissima servita tiepida!

Un abbraccio e una novità…. Se siete amanti della lettura vi invito a fare quattro chiacchiere sul mio nuovo blog
"Il mondo dei libri... di Stefy" dove i libri la fanno da padrone… questa settimana vi voglio raccontare di una storia d’amore meravigliosa… “L'ARTE DI ASCOLTARE I BATTITI DEL CUORE” di Jan-Philipp Sendker

"Tutta la felicità che un uomo poteva desiderare la possedeva già. Amava ed era riamato. Incondizionatamente." .... "Era tutto lì. Così semplice, così complicato."

Vi aspetto!!!