mercoledì 21 agosto 2013

Consulente antisfiga cercasi ....

... ma che sia bravo davvero eh!!!

Che qui urge assolutamente mettersi al riparo dalla malefica sfiga che ci perseguita specialmente nel periodo estivo!!!

Sono stata in vacanza.. ho la fortuna di avere ben due genitori sardi su due e di conseguenza ho la possibilità di andare in quell'isola meravigliosa a godermi un mare fantastico ... ma da quando mi sono sposata non siamo mai riusciti ad andare senza che ci capitasse qualche intoppo più o meno fastidioso...

un anno mentre camminavamo in superstrada un minuscolo sassolino ci rompe il vetro anteriore della macchina....

un anno mio marito se ne esce con un ascesso immenso e un'allergia a delle strane zanzarine/moscerini di cui porta ancora i segni sulle gambe....

quest'anno non facciamo in tempo ad arrivare che iniziano i problemi.... la macchina ha dei problemi e siamo costretti a farci spingere giù dalla nave per scendere (che anche li... mille grazie alla compagnia Grimaldi che ha ben pensato di lasciarci li sul molo con due bambini piccoli alle sei del mattino di un sabato senza un minimo di considerazione!!!) meno male che nella sfortuna avevo i miei zii li vicino che sono venuti a prenderci altrimenti visto che la nostra destinazione finale era a 300 km di distanza avremmo anche dovuto pagarci una sistemazione extra!

Comunque.... era sabato, il meccanico gentilissimo che ci è venuto a prendere lavorava mezza giornata e fino a lunedì non ha avuto occasione di mettere mano alla macchina.... quando è riuscito a controllare abbiamo dovuto aspettare altri due giorni perchè arrivasse il pezzo nuovo (dalla fine del mondo probabilmente)...
poi sorpresa... il corriere ha confuso il pacco con un altro in un altro paese... aspettiamo un altro giorno perchè possano sistemare l'errore...

Ma ovviamente non poteva andarci bene così... perchè alla fine il danno era peggio di quel che si pensava... e il pezzo ordinato non era sufficiente a sistemare il problema... altri 3 giorni di attesa....

A quel punto eravamo già a metà vacanza e ci sono venuti a prendere per portarci a casa dei miei al mare....

Meglio che niente, vero?

Peccato solo che avevo previsto per il giorno dopo l'arrivo del ciclo che naturalmente non sgarra mai con qualche giorno di ritardo, eh?!

Insomma, alla fine abbiamo riavuto la macchina due giorni prima della partenza, siamo dovuti andare a riprenderla con i mezzi che diciamocelo... ne passa uno ogni 3 ore tanto per facilitarci la vita... e così all'andata ci siamo fatti 1 ora di bus fino a Cagliari... due ore di attesa (almeno mi sono fatta un bel giro al coin e mi sono rallegrata nella zona dedicata alla cucina... avrei speso lo stipendio intero!!!) e altre 4 ore fino a destinazione!

Per fortuna la macchina andava e ci siamo fatti altre 3 ore e mezza per tornare indietro!

Nemmeno il tempo di riposare.. che il giorno dopo (anzi la notte.. siamo partiti alle 4 per andare a raggiungere il porto) abbiamo salutato tutti e ce ne siamo andati....

Che vacanza!!!! Che poi quando siamo tornati... abbiamo dovuto cambiare la macchina definitivamente...
altro pezzo partito... 1200 euro di danno.... seeeeeeee...

Ma una vacanza DECENTE MAI EH?????

Vabbè, consoliamoci con un QUASI TIRAMISU' AL PISTACCHIO !!!


Quasi perchè non si tratta ovviamente del vero tiramisù.. ma di un tentativo di riciclo creativo....

Avevo preparato una sette vasetti al cioccolato perchè avevo degli yogurt in scadenza... poi tra una cosa e un'altra non eravamo mai in casa e non si mangiava mai... per cui ne avevo una metà che iniziava ad indurirsi e mi dispiaceva buttarla (cavoletti... se non ho buttato lo yogurt tanto meno la torta!!!)

Ed ecco che l'ho riutilizzato per questa specie di tiramisù...  ho preparato una crema con 1 litro di latte, 200 di zucchero, 4 uova, 2 cucchiai di farina e due bustine di preparato per budino al pistacchio che avevo trovato in un supermercato al mare (qui non ce n'è traccia!). Una volta fredda l'ho mischiata con mezzo litro di panna vegetale montata.

Ho preparato il caffè, diluito con poca acqua e poco zuccherato ed ho preparato il primo strato inzuppando le fette di torta tagliate sottili. Ho continuato con uno strato di crema, poi uno di pavesini inzuppati nel caffè, ancora crema, poi di nuovo le fette di torta inzuppate nel caffè ed ho finito con un ultimo strato di crema e scagliette di cioccolato.

Passaggio in frigo a solidificare e si mangiaaaaa...... è venuto proprio delizioso, unico neo pensavo che il preparato al pistacchio avesse un sapore più intenso... la prossima volta uso i pistacchi veri per la crema che sicuramente rendono di più!