venerdì 28 agosto 2015

Torta alle prugne con crumble di mandorle

Sono letteralmente invasa dalle prugne...  non so più dove metterle!

Ho già fatto 4 chili di marmellata e altrettanti ne devo ancora fare.... la torta di prugne che avevo preparato lo scorso anno qui... poi ieri ho scovato questa deliziosa ricetta di Misya che mi ha fatto consumare solo una decina di prugne... ma è davvero una bontà! 

Se anche il maritino approva ... allora è buona davvero! 

Ho cambiato solo un po' la farcitura perchè mi piaceva l'idea delle prugne ridotte a marmellata.

La base è una torta soffice e in superficie c'è un delizioso crumble con tante mandorle ... in mezzo una composta di prugne rosse ... buona e bella!




TORTA CRUMBLE ALLE PRUGNE

Ingredienti : ho raddoppiato le dosi rispetto alla ricetta originale che utilizzava uno stampo rettangolare, perchè io ho utilizzato la classica tortiera rotonda (la prossima volta quella con il fondo estraibile che è meglio per sformarla). Queste che scrivo sono le dosi che ho utilizzato io.



Per l'impasto :  100 gr di burro, 100 gr di zucchero, 2 uova, 150 gr di farina , 1 cucchiaino di lievito per dolci, 1 stecca di vaniglia

Per il crumble : 80 gr di burro, 150 gr di farina, 150 gr di zucchero,  40 gr di mandorle (io le ho messe un po' ad occhio in realtà)

Per la composta di prugne : una decina di prugne, due cucchiai di zucchero di canna, una noce di burro

Ho lavato le prugne, le ho tagliate a pezzetti e messe in una padella con una noce di burro e due cucchiai di zucchero e un cucchiaio d'acqua, le ho lasciate cuocere qualche minuto fino a ridurle a una simil marmellata. Lasciata poi ad intiepidire.

A parte ho preparato l'impasto ... burro e zucchero a pomata, aggiungo un uovo alla volta, la vaniglia e poi la farina setacciata con il lievito. L'ho poi versato in una tortiera foderata con carta forno e steso il più uniformemente possibile (meglio una teglia con fondo rimovibile imburrata e infarinata.

Sopra ho versato e steso le prugne intiepidite.



Ho preparato il crumble lavorando con la punta delle dita il burro, la farina e lo zucchero per formare tante briciole. Ho aggiunto le mandorle a pezzettini e poi ho versato tutto sopra le prugne.

Ho infornato per mezz'ora in forno già caldo a 180° e una volta tolta dal forno ho lasciato raffreddare prima di sformare la torta...

.... chi ne assaggia una fetta? E' buonissima!


lunedì 17 agosto 2015

Polpette di calamari con zucchine e sesamo

Ciaooo!!!

Avete passato bene il ferragosto? Io al lavoro... ma superfelice perchè era il mio ultimo turno prima di 15 agognati giorni di ferie!!! 

Ahhhh... ci voleva un po' di stacco dal reparto... amo il mio lavoro... ma ho davvero bisogno di "mollare" un po' la presa ogni tanto! Anche se come primo giorno di ferie... mi sono beccata tutta la pioggia che non abbiamo avuto in questi due mesi... ma va bene così! Almeno ha rinfrescato un po'!

Allora... avevo parlato delle polpettine di calamaro... ed ecco la ricetta ... diciamo che non ha dosi vere e proprie perchè sono partita dal ripieno che mi è avanzato dai calamari ripieni... però anche ad occhio... sono venute proprio saporite!


POLPETTINE DI CALAMARI E ZUCCHINE AL SESAMO

Ingredienti : ripieno avanzato dell'imbottitura dei calamari ripieni, una zucchina grattugiata, pan grattato, sesamo, un uovo e olio evo.

Ho grattugiato una zucchina e l'ho unita al ripieno che mi era rimasto, ho aggiunto un po' di pangrattato per compattarlo un po' ed ho preparato le polpettine. Ne sono venute una ventina, ma dipende da quanto ripieno avete preparato in precedenza....

Ho sbattuto un uovo dove ho passato le polpettine, le ho poi impanate nel pangrattato a cui avevo unito un paio di cucchiai pieni di sesamo...  lasciate riposare pochi minuti e poi rosolate in olio evo ben caldo. 

Una volta dorate le ho scolate e servite ancora tiepide!

Davvero sfiziose, sono piaciute anche ai bimbi!

giovedì 13 agosto 2015

Calamari ripieni

E mentre tutti si godevano le vacanze...  io mi sono deliziata con due figli su due in pieno prurito pustoloso da varicella!!! Ehhh che ci vogliamo fare... ognuno ha l'estate che si che si merita...  hi hi hi... poveri cuccioli miei, il primo il giorno prima di partire per il campo estivo ad Ostuni... febbriciattola e bolle... i pianti che si è fatto... oltre al prurito fastidiosissimo.... la seconda.... pochi giorni prima di un matrimonio a cui tenevo molto... febbrone a 39 e pienissima di bolle e crosticine... insomma... tempismo perfetto...

..... per fortuna l'hanno presa entrambi con filosofia... dai mamma! Il bello della varicella è che viene una volta e mai più!

E poi... la fortuna è che le ferie le devo ancora fare.. quindi abbiamo ancora spazio per recuperare!

Quest'anno il caldo è stato tremendo, non ricordo di aver mai letteralmente grondato come quest'anno...  esageratissimo! Il forno è quindi chiuso da quasi un mese e mezzo (a parte una piccola parentesi in una giornata di pioggia!) ....  così ci deliziamo con altro!

Oggi calamari ripieni... a me piacciono molto e sono anche abbastanza semplici da preparare.

Io uso la pentola a pressione, in mezz'oretta sono pronti .... e con il ripieno che avanza si possono preparare delle polpettine deliziose!




CALAMARI RIPIENI

Ingredienti :  5 calamari, due uova piccole, mollica di pane ammollata, parmigiano grattugiato, prezzemolo, aglio, 3 pomodorini, olio evo

Io avevo i calamari già puliti dal pescivendolo, per cui ho scaldato una padella con olio evo e due spicchietti d'aglio, ho aggiunto i tentacoli tagliati a piccoli pezzettini e lasciati rosolare giusto qualche minuto. 

Una volta raffreddati ho aggiunto la mollica ammollata e ben strizzata, l'uovo, il parmigiano, il prezzemolo  tritato. 

Con il composto ho riempito fino a metà i calamari e li ho chiusi con uno stuzzicadenti... mi sono completamente dimenticata di bucherellare i calamari (siccome il mio cervello allo smonto della seconda notte consecutiva era un po' ... diciamo andato in coma... ho pensato di farlo, ma non l'ho fatto!)

In pentola a pressione olio evo e aglio, faccio rosolare i calamari da ogni lato, aggiungo i pomodorini a pezzettini,  un goccino d'acqua e chiudo, Cottura 20 minuti dal fischio.

Una volta aperto mi sono resa conto che non avevo bucherellato i calamari dal ripieno scoppiato (solo in due per fortuna) ... così ho recuperato i calamari e una parte del ripieno...  


Con il resto che avanzava nella pentola a pressione ho condito i cavatelli freschi! Ho fatto asciugare un po' la salsina sbriciolando bene il ripieno e aggiunto ancora un po' di passata di pomodoro. 



Amo questo profumo di mare!

Ovviamente mi è anche avanzata una parte del ripieno.... ma le polpette che ho preparato ve le racconto con la prossima ricetta!

Un bacio e buon Ferragosto!!!